Neanche è inaugurata e noi ve la facciamo vedere tutta. La supermostra di Boetti alla Tate di Londra in 35 minuti di filmato

Apre il 28 febbraio alla Tate Modern di Londra la strepitosa retrospettiva dedicata a Alighiero Boetti, curata da Mark Godfrey. Il percorso che prende abbrivio da un filone cronologico e dunque dai primi lavori del 1969 per la Sperone Gallery prende via via un fantastico corso tematico. Il piano di gioco, Game Plan è il […]

Apre il 28 febbraio alla Tate Modern di Londra la strepitosa retrospettiva dedicata a Alighiero Boetti, curata da Mark Godfrey. Il percorso che prende abbrivio da un filone cronologico e dunque dai primi lavori del 1969 per la Sperone Gallery prende via via un fantastico corso tematico. Il piano di gioco, Game Plan è il titolo della mostra già ospitata a Madrid e destinata a New York, è presto fatto: si entra nei numeri, nell’ordine e disordine, liste dei fiumi, viaggi postali e l’incanto delle stupende mappe: dalla prima maquette del 1971 realizzata in Afghanistan, all’ultima del 1990. Trame, kilim, fili, colori, parole, il poter guardare attraverso, scoprire l’enigma e la grandezza delle lettere e la loro infinita molteplicità. Documentata nell’ampio filmato suddiviso, qui sotto, in tre spezzoni tutti da seguire.

– Barbara Martorelli

  • attenzione

    il terzo video è privato ????? e nn si vede.
    grazie comunque per l’ottimo servizio. Ringrazio il buon dio di aver conosciuto il lavoro di Boetti prima di questa banalizzazione mondiale. Sembra anche allestita male. che tristezza.

    • BoettiLover

      L’allestimento in realtà è eccellente.

  • Redazione

    Pardon, ora è sistemato anche il terzo video.