Madrid Updates: dov’è quest’anno la fiera collaterale JustMad? Al Puerta America, uno dei più pazzeschi design hotel al mondo

John Pawson, Zaha Hadid, Jean Nouvel, Ron Arad, Norman Foster, David Chipperfield. No, non siamo in qualche emirato del Golfo Persico pronto a cambiare la propria faccia in vista della fine del petrolio. Non siamo neppure una grande capitale occidentale perché la somma di tali firme (per non citare le altre) è rara a trovarsi […]

L'Hotel Silken Puerta America di Madrid (foto Rafael Vargas)

John Pawson, Zaha Hadid, Jean Nouvel, Ron Arad, Norman Foster, David Chipperfield. No, non siamo in qualche emirato del Golfo Persico pronto a cambiare la propria faccia in vista della fine del petrolio. Non siamo neppure una grande capitale occidentale perché la somma di tali firme (per non citare le altre) è rara a trovarsi in assoluto. Ma se c’è un luogo dove questi e altri architetti hanno realizzato loro progetti uno accanto all’altro quel luogo è l’Hotel Silken Puerta America di Madrid, ed è qui che per la sua terza edizione la fiera JustMad (ormai vera fiera nomade tra le collaterali ad Arco: il primo anno era al Matadero, poi in un bel palazzo borghese nella zona fashion di Salamanca e oggi in questo iconico design hotel) ha sistemato la sua settantina di espositori.
La fiera diretta da Giulietta Speranza (il gruppo organizzatore è lo stesso di Madridfoto) si svolge nei parking, ma cosa c’è ai piani superiori? Dietro all’ingannevole “guscio” che vedete nella foto (brutto e datato, evidentemente si è investito sull’interior trascurando l’exterior) c’è un cinque stelle che invita a sognare, “uno dei posti dove fare l’amore nel 2012”. secondo il sito viaggidiarchitettura.it. 75 milioni di investimento per 34mila metri quadri, il Puerta America ha segnato dalla sua apertura un ulteriore salto di qualità nel concetto di design hotel: ogni singolo ambito è stato affidato ad un grandissimo progettista, ogni piano è diverso, ogni livello è griffato da un importante studio di architettura per un tour da effettuare a colpi di ascensore. Appuntamento sul tetto dunque, per un drink e qualche tapas dopo aver visto JustMad, per calarsi nell’atmosfera che non c’è più della Spagna ruggente degli Anni Zero…