Lo Strillone: un fauno del II secolo sotto i piedi di Napolitano su Libero. E poi Guercino a Palazzo Barberini, John Severin, artisti per Papa Ratzinger…

Si infilano in un cunicolo sotto i piedi di Napolitano e cosa cavano fuori? La statua di un fauno del II secolo d.C.. Su Libero corazzieri formato Indiana Jones, a caccia dei tesori sepolti sotto il Quirinale. E a Roma finisce pure Il Fatto Quotidiano, per la recensione del Guercino a Palazzo Barberini. Su Il […]

Quotidiani
Quotidiani

Si infilano in un cunicolo sotto i piedi di Napolitano e cosa cavano fuori? La statua di un fauno del II secolo d.C.. Su Libero corazzieri formato Indiana Jones, a caccia dei tesori sepolti sotto il Quirinale.

E a Roma finisce pure Il Fatto Quotidiano, per la recensione del Guercino a Palazzo Barberini. Su Il Giornale coccodrillo per la scomparsa di John Severin: a novant’anni scompare uno dei disegnatori di Hulk.

Ricordate gli artisti, da Paladino a Kounellis, che in luglio hanno donato opere a papa Ratzinger per festeggiare il suo sessantesimo di sacerdozio? Avvenire se lo ricorda eccome: invito a Roma, sabato, per la presentazione del catalogo che raccoglie quelle opere. Special guest Vincenzo Cerami.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.