Lo Strillone: schermaglie biennalesche fra Ornaghi e Baratta su La Repubblica. E poi le passioni di Giovanni Testori, Ghirri al Castello di Rivoli, libri speciali all’Archivio di Stato…

Ornaghi scrive, Baratta risponde. Per La Repubblica il ministro chiede al presidente della Biennale più coinvolgimento in merito alle scelte sull’evento lagunare. Grandi firme su Quotidiano Nazionale: è Beatrice Buscaroli a raccontare la mostra ravennate che indaga le passioni artistiche di Giovanni Testori, dalle estasi del Cairo agli enigmi di Bacon. Carrellata di eventi per […]

Quotidiani
Quotidiani

Ornaghi scrive, Baratta risponde. Per La Repubblica il ministro chiede al presidente della Biennale più coinvolgimento in merito alle scelte sull’evento lagunare.

Grandi firme su Quotidiano Nazionale: è Beatrice Buscaroli a raccontare la mostra ravennate che indaga le passioni artistiche di Giovanni Testori, dalle estasi del Cairo agli enigmi di Bacon. Carrellata di eventi per La Stampa: Ghirri al Castello di Rivoli; le foto di Bavcar a Trastevere e quelle di Bustamante a Villa Medici.

Una breve su L’Unità lancia la mostra che da marzo l’Archivio di Stato di Roma dedica a libri “speciali”: non solo da leggere; ma da toccare, annusare…

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.