Lo Strillone: lo strano caso del Museo ebraico di Ferrara su Il Sole 24Ore. E poi Claudio De Albertis alla Triennale, salvataggio di Pompei, Renzo Piano…

Poco spolvero per la nomina di Claudio De Albertis alla guida della Triennale di Milano: l’annuncio con una breve su Avvenire; mentre le reazioni e le polemiche – con uno Stefano Boeri mica troppo convinto del nuovo direttore – le racconta Rocco Moliterni per La Stampa. Capitolo mostre: L’Unità a Firenze per la documentazione sul […]

Quotidiani
Quotidiani

Poco spolvero per la nomina di Claudio De Albertis alla guida della Triennale di Milano: l’annuncio con una breve su Avvenire; mentre le reazioni e le polemiche – con uno Stefano Boeri mica troppo convinto del nuovo direttore – le racconta Rocco Moliterni per La Stampa.

Capitolo mostre: L’Unità a Firenze per la documentazione sul caso Eichmann. Il salvataggio di Pompei nel piano del governo per rilanciare il sud grazie ai soldi dell’Europa: nota su Corriere della Sera; taglio più approfondito su Il Sole 24Ore, dove si entra nel campo delle cifre e dei danari.

Il quotidiano di Confindustria offre spazio anche allo strano caso del Museo ebraico di Ferrara, la cui progettazione avanza pur in assenza di soldi; avanza, e con risorse invece, il grattacielo che Renzo Piano prepara per Torino, opportunamente raccontato da La Stampa.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.