Lo Strillone: l’asta dell’unico Urlo di Munch ancora in mani private sul Corriere della Sera. E poi Vittorio Gregotti, i cento anni di Tarzan, grafica di Afro…

L’ultimo Urlo finisce all’asta. Soprattutto Quotidiano Nazionale, ma in modo approfondito pure Corriere della Sera lanciano l’appuntamento, sarà il mese di maggio, alla sede newyorchese di Sotheby’s: l’unica copia de L’Urlo di Munch ancora in mani private finisce all’asta. Via Solferino invita pure, in Sala Buzzati, all’incontro odierno con Vittorio Gregotti: sul tavolo il suo […]

Quotidiani
Quotidiani

L’ultimo Urlo finisce all’asta. Soprattutto Quotidiano Nazionale, ma in modo approfondito pure Corriere della Sera lanciano l’appuntamento, sarà il mese di maggio, alla sede newyorchese di Sotheby’s: l’unica copia de L’Urlo di Munch ancora in mani private finisce all’asta. Via Solferino invita pure, in Sala Buzzati, all’incontro odierno con Vittorio Gregotti: sul tavolo il suo ultimo Incertezze e simulazioni (Skira).

Doppia pagina su La Stampa per i cento anni di Tarzan; in vena di personaggi mitici pure Libero: a Catanzaro in mostra le sculture con cui Alex Pinna rilegge Pinocchio. Una breve su Europa per la grafica di Afro alla Galleria Aleandri di Roma. Il MiBAC lancia nell’etere il suo nuovo sito: presentazione “analogica” oggi nella capitale, invito su Avvenire.

Interessante, eh! Ma… cui prodest? Echi archeologici su L’Unità, con le tristi vicende della Vittoria rubata dai Romani ai Tarantini ai tempi di Pirro, finita spostata e infine smembrata – settecento anni dopo – dal fervore di Sant’Ambrogio. Embé?!?

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.