Lo Strillone: il MiBAC inciampa su Palazzo “Garigliano” (Carignano) su La Stampa. E poi Wildt a Forlì, morte e risurrezione della filosofia, fumetti ad Angouleme…

Wildt a Forlì, Klimt a Milano e Favai a Venezia: la carrellata di mostre su La Stampa accompagna la tirata di orecchie di Rocco Moliterni, che graffia il MiBAC perché si inventa sul proprio sito un improbabile Palazzo Garigliano, al posto del celebre Carignano. Su Il Giornale non ci sono più i pensatori di una […]

Quotidiani
Quotidiani

Wildt a Forlì, Klimt a Milano e Favai a Venezia: la carrellata di mostre su La Stampa accompagna la tirata di orecchie di Rocco Moliterni, che graffia il MiBAC perché si inventa sul proprio sito un improbabile Palazzo Garigliano, al posto del celebre Carignano.

Su Il Giornale non ci sono più i pensatori di una volta. Su morte e risurrezione della filosofia, da Derrida al pop, interviene Marcello Veneziani: un colpo al cerchio ed uno alla botte, sconfessando l’elitarietà ma pure le massificazioni più esagerate.

In tema di anniversari il Corriere della Sera: cinque secoli dalla morte di Amerigo Vespucci per Pietro Citati; duecento dalla nascita di Dickens per Magris; cinquanta da che Axl Rose si aggira per il pianeta terra, con Matteo Persivale a cui farebbe bene rivedere un po’ la forma dei suoi pezzi (ogni tanto chiudila, una parentesi!)

Dal Festival Internazionale del Fumetto di Angouleme Quotidiano Nazionale porta suggestioni sulla mostra che raccoglie l’attività di Art Spiegelman, con le tavole del papà di “Maus” pronte alla tournée in mezzo mondo.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.