Lo Strillone: il Manifesto per una costituente della Cultura contestato da Il Giornale. E poi Palermo piange Enzo Sellerio, Parigi e l’Istituto di Cultura Araba, divisionisti…

Richiamo in prima per il Manifesto per una costituente della Cultura lanciato oggi in convegno da Il Sole 24 Ore viene prontamente contestato da Il Giornale; coccodrilli su La Stampa: Gianni Vattimo seppellisce la Metafisica, ormai morta; Palermo piange Enzo Sellerio, il fotografo che preferì la Sicilia alla Magnum. Opportunamente ricordato anche da Libero e […]

Quotidiani
Quotidiani

Richiamo in prima per il Manifesto per una costituente della Cultura lanciato oggi in convegno da Il Sole 24 Ore viene prontamente contestato da Il Giornale; coccodrilli su La Stampa: Gianni Vattimo seppellisce la Metafisica, ormai morta; Palermo piange Enzo Sellerio, il fotografo che preferì la Sicilia alla Magnum. Opportunamente ricordato anche da Libero e Il Riformista, oltre che da una doppia pagina su L’Unità.

Claire Fontaine al Museion di Bolzano per Il Fatto Quotidiano. Il nuovo sito del MiBAC su Quotidiano Nazionale. A Parigi rinasce l’Istituto di Cultura Araba, piccola casa per le arti del vicino oriente: segnalazione su Europa.

Oltre al ricordo di Sellerio La Repubblica dedica spazio alla caduta di intonaco nel Tempio di Giove in Pompei. La doppia del Corriere della Sera è per i divisionisti in mostra a Rovigo.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.