La cerimonia del tè al tempo di Internet. Inizia con la performance della giapponese Mai Ueda il programma “new media” del Macro, curato da Miltos Manetas. Ecco foto e video

Si è svolta questo pomeriggio a Roma, sul tetto dell’Auditorium del Macro firmato Odile Decq, una sorta di terrazzone rosso fuoco, la performance ElectronicTea Ceremony dell’artista giapponese Mai Ueda. Introdotta da un vulcanico Miltos Manetas, presente nelle molteplici vesti di curatore, presentatore e traduttore simultaneo, l’azione ha visto una foltissima partecipazione del pubblico, soprattutto giovanile. […]

Mai Ueda

Si è svolta questo pomeriggio a Roma, sul tetto dell’Auditorium del Macro firmato Odile Decq, una sorta di terrazzone rosso fuoco, la performance ElectronicTea Ceremony dell’artista giapponese Mai Ueda. Introdotta da un vulcanico Miltos Manetas, presente nelle molteplici vesti di curatore, presentatore e traduttore simultaneo, l’azione ha visto una foltissima partecipazione del pubblico, soprattutto giovanile. Si tratta del primo appuntamento del vivace programma “new media” (Macro Electronic Orphanage) che l’artista greco-italiano sta mettendo a punto e che vedrà susseguirsi conferenze, incontri e performance sul “tetto dell’internet” come l’ha ribattezzato. Per chi non c’era, Artribune vi regala come di consueto un’ampia gallery e un video.

www.macro.roma.museum
www.maiueda.com

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • Angelov

    Un Video da vedere: Orfani di Cultura, Figliastri di Provincialismo.