Dua anni a Bologna. Sono Etcetera, Emilio Fantin e Jon Rubin i finalisti della seconda edizione del Premio Internazionale di Arte Partecipativa

Coinvolgere i cittadini in un nuovo progetto creato specificamente per il contesto locale. È questo, con efficace sintesi, l’obbiettivo dell’Arte Partecipativa, e quindi anche dell’omonimo Premio Internazionale, promosso a Bologna dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con LaRete Art Projects e goodwill, e curato da Julia Draganović e Claudia Löffelholz. Premio che ora giunge […]

Pablo Helguera, vincitore della prima edizione del premio

Coinvolgere i cittadini in un nuovo progetto creato specificamente per il contesto locale. È questo, con efficace sintesi, l’obbiettivo dell’Arte Partecipativa, e quindi anche dell’omonimo Premio Internazionale, promosso a Bologna dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con LaRete Art Projects e goodwill, e curato da Julia Draganović e Claudia Löffelholz.
Premio che ora giunge alla sua seconda edizione, per la quale gli artisti finalisti – selezionati fra 16 proposte giunte alla commissione – sono il collettivo argentino Etcetera, l’italiano Emilio Fantin e l’americano Jon Rubin. A selezionare i tre sono stati Julia Draganović, curatrice del Premio, Rudolf Frieling, curatore del dipartimento di Media Arts presso il San Francisco Museum of Modern Art, gli artisti Alfredo Jaar e Bert Theis, e Luigi Benedetti, Direttore generale dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna.
L’obiettivo del premio è duplice: un riconoscimento di una carriera artistica, ma anche un progetto sul territorio, per portare nuovi stimoli e riflessioni e dare vita a concrete modalità di coinvolgimento a livello locale. A partire dai primi mesi del 2012, gli artisti finalisti svolgeranno un periodo di residenza a Bologna per confrontarsi con il tessuto culturale e sociale locale, ma anche per far conoscere le loro esperienze e i progetti realizzati in altri contesti. A seguito delle residenze, i tre artisti presenteranno un progetto originale per la città, tra cui sarà selezionato il vincitore, con l’assegnazione del premio di 15mila euro e del budget di 30mila euro per la realizzazione del progetto nel corso del 2013.

www.artepartecipativa.it