Dalla prima volta di Jeff Koons al giro di danza con Degas. Samuel Keller svela ad Artribune Television il 2012 della Fondazione Beyeler, qui c’è un piccolo antipasto…

C’è sempre una prima volta, anche per di Jeff Koons. La sua prima mostra in un museo in Svizzera, che credevate?!? Promette i fuochi d’artificio Samuel Keller, direttore della Fondazione Beyeler, che anticipa il calendario 2012 degli eventi di una delle istituzioni private più importanti d’Europa. Un piccolo paradiso della cultura, per il quale non […]

Samuel Keller

C’è sempre una prima volta, anche per di Jeff Koons. La sua prima mostra in un museo in Svizzera, che credevate?!? Promette i fuochi d’artificio Samuel Keller, direttore della Fondazione Beyeler, che anticipa il calendario 2012 degli eventi di una delle istituzioni private più importanti d’Europa. Un piccolo paradiso della cultura, per il quale non si bada a spese: oltre tre milioni di franchi per l’allestimento degli ultimi appuntamenti con Serra e Brancusi; se le cifre che girano sono queste c’è da scommettere che la personale di Koons sarà assolutamente spettacolare.
Per i meno estrosi previsto un rendez-vous con Degas; per i curiosi da non perdere – qui un estratto, a brevissimo su Artribune Television l’extended version – l’intervista a Keller, che ci accompagna nel mondo di Pierre Bonnard, con retrospettiva nuova di pacca, inaugurata in Fondazione a fine gennaio…

– Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.