Arte a tempo di rock. Con le Lavanderie Ramone nasce a Torino un locale per concerti, mostre e curiosi match di boxe…

Vi ricordate di cantiere 25 e dei suoi 45 giorni di occupazione creativa in attesa della nuova gestione? Bene, il passaggio di consegne c’è stato e il nuovo locale di San Salvario, che ora si chiama Lavanderie Ramone, intende onorare il proprio nome diventando il nuovo punto di riferimento per la musica rock torinese, nazionale […]

Sticker marketing per Lavanderie Ramone

Vi ricordate di cantiere 25 e dei suoi 45 giorni di occupazione creativa in attesa della nuova gestione? Bene, il passaggio di consegne c’è stato e il nuovo locale di San Salvario, che ora si chiama Lavanderie Ramone, intende onorare il proprio nome diventando il nuovo punto di riferimento per la musica rock torinese, nazionale e internazionale. Si tratta sempre di un circolo ARCI che, oltre ad ospitare concerti ed eventi musicali, si propone anche come centro polifunzionale, dotato di aule studio adibite ai corsi di musica, bar, servizio automatico di lavanderia, servizio di ascolto vinili e cd, libreria, wi-fi gratuito, sala concerti, sala prove, sala conferenze, studio di registrazione e, soprattutto, di una sala dedicata alle mostre.
La mission del club sarà in primis il supporto e la promozione dell’arte in tutte le sue forme espressive: dalla musica, alla fotografia, al design, alla pittura, con un target giovanile e trasversale. Infatti, già a partire dalla data dell’inaugurazione, il locale darà spazio all’arte ospitando una selezione di lavori dell’artista Max Petrone. Si tratterà di una contaminazione sinergica tra arte e musica che vuole porre le premesse per l’identità del locale che non si limiterà a promuovere l’arte in campo musicale. Che sarà comunque preponderante, con le serate live del giovedì sera, dal titolo programmatico di Banzai!, caratterizzate da una serie di concerti di band e artisti indipendenti della scena torinese e non. La serata inaugurale, per esempio, vedrà giocare in casa la freschissima grinta dei Foxhound, diciannovenni con molta personalità che l’estate scorsa hanno aperto il concerto di Peter Hook (bassista dei Joy Division) e ora sono prossimi a presentare il primo disco della loro carriera, Concordia, con l’etichetta INRI.
Spazio anche per il teatro, con il format Boxeattori, uno spettacolo comico di improvvisazione teatrale costruito sulla falsa riga di un match di Boxe, e per gli incontri con le band delle serate e con altri ospiti illustri invitati ad hoc in cui non si parlerà soltanto di musica…

– Claudia Giraud

Inaugurazione: giovedì 1 marzo 2012 – ore 21.30
Via Berthollet 25 – Torino
www.lavanderieramone.com

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).