“Gli Imperdibili” della settimana. Toilet Art, gli studi degli artisti, Andy e il panino, Tanning&Ernst giocano a scacchi. E molto altro

Internet è un serbatoio di contenuti praticamente inesauribile. Scovare le cose interessanti, tuttavia, non è facile. Artribune ha deciso di darvi una mano con Gli Imperdibili, nuovo appuntamento settimanale a cura di Valentina Tanni. Ogni sabato sulle nostre pagine. Gli Imperdibili, 4 febbraio 2012 Si è da poco chiuso a Ghent, in Belgio, il Light Festival. […]

Light Festival, Ghent

Internet è un serbatoio di contenuti praticamente inesauribile. Scovare le cose interessanti, tuttavia, non è facile. Artribune ha deciso di darvi una mano con Gli Imperdibili, nuovo appuntamento settimanale a cura di Valentina Tanni.
Ogni sabato sulle nostre pagine.

Gli Imperdibili, 4 febbraio 2012

Si è da poco chiuso a Ghent, in Belgio, il Light Festival. Tra le tante spettacolari installazioni, c’era anche una cattedrale illuminata con 55,000 LED. Spreco di energia? Nemmeno per sogno. Il tutto consuma solo 20Kwatt/h.

 

Duchamp Was Here

Duchamp was here“. L’arte concettuale incontra la street art. Anzi, la “toilet art”.

 

Willem de Kooning nel suo studio, 1950

Gli artisti e il loro studio: un blog monografico da mettere tra i segnalibri.

Chuck Close e i consigli per gli artisti: la crisi come opportunità…

Direttamente dagli Anni Settanta, ecco il famoso video di Andy Warhol mentre mangia un hamburger. Finalmente senza colonne sonore posticce e editing vari. Solo lui e il suo panino. Iconico.

 

Spettacolare performance a New York per il lancio del film “Chronicle”. Uomini volanti sul cielo della Grande Mela.

Kenneth Anger compie 85 anni. Lo sapevate che il genio dell’American Cinema ha girato anche spot pubblicitari? Ecco un corto per Missoni realizzato nel 2010.

Da “Mortal Remains” di Don Celender e Ricardo Bloch, 1996

Mike Kelley è scomparso pochi giorni fa. Tra i tanti materiali di archivio che circolano, c’è anche questa scansione. Proviene dal libro “Mortal Remains” di Don Celender e Ricardo Bloch del 1996.

Dorothea Tanning e Max Ernst giocano a scacchi, 1948

Dorothea Tanning (scomparsa anche lei da pochissimo, aveva 101 anni) e Max Ernst giocano a scacchi, 1948.

Cosa faremmo senza Youtube. Ecco “Catalog”, pionieristico esempio di computer animation d’artista firmato John Whitney (1961). Tra le altre cose, Whitney realizzò, insieme a  Saul Bass la leggendaria sequenza iniziale di Vertigo (La donna che visse due volte) di Alfred Hitchcock.

 

CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Dal 2011 collabora con Artribune.
  • bella rubrica! grazie valentina

  • Balivo

    Fantastici gli imperdibili, escono ogni quanto?

  • Ogni sabato! Contenta che vi piacciano

  • grazia

    Utilissimo e veramente strategico. L’assunto di base è drammaticamente vero ed avere qualcuno di competente che seleziona e propone è un grande lusso. Rubrica azzeccatissima.
    Grazie/a

  • Redazione

    Bene, fanno 13 euri. C’è il paypal!!!