Tutte le volte che i Simpson hanno citato l’arte. Un sito web si è preso la briga di compilare una lista

Mentre in America sta andando in onda nientemeno che la ventitreesima stagione, numero che la rende una delle serie televisive più longeve di sempre, il sito Complex.com ha deciso di rendere ai Simpson un singolare tributo. Un articolo firmato Megan Ann Wilson riunisce infatti in un’unica gallery tutte le citazioni “artistiche” contenute nella serie animata […]

Hopper rivisto in Simpson-style

Mentre in America sta andando in onda nientemeno che la ventitreesima stagione, numero che la rende una delle serie televisive più longeve di sempre, il sito Complex.com ha deciso di rendere ai Simpson un singolare tributo. Un articolo firmato Megan Ann Wilson riunisce infatti in un’unica gallery tutte le citazioni “artistiche” contenute nella serie animata dai suoi esordi a oggi. E c’è di tutto, da Monet a Michelangelo, da Escher a Dalì, da Picasso a Degas. Ma si trovano anche presenze meno scontate, come Moore, Whistler, Rothko, Oldenburg e Ofili.
Noi abbiamo selezionato le nostre preferite, ma vi consigliamo di cliccare sul link in calce all’articolo per godervi la serie completa, composta da 116 imperdibili immagini.

– Valentina Tanni

L’enciclopedia delle citazioni artistiche nei Simpson su Complex.com
LEGGI ANCHE:
Maledetto il giorno in cui sono finito sui Simpson! Parola di Frank Gehry. L’architetto canadese e la maledizione di un cartone…


CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Dal 2011 collabora con Artribune.