Tappa obbligata dell’art week bolognese, Palazzo Pepoli. Si inaugura lo spettacolare Museo della Storia di Bologna, domani l’approfondimento di Artribune, intanto un antipasto fotografico…

È uno degli appuntamenti più “pesanti” del sempre più ricco coté bolognese, che arricchisce l’art week di Arte Fiera di appuntamenti per ogni palato a tutte le ore, fino a notte inoltrata. Ma soprattutto di questi appuntamenti – nella maggior parte “effimeri” – è senz’altro quello che lascerà maggior traccia una volta spenti i riflettori. […]

È uno degli appuntamenti più “pesanti” del sempre più ricco coté bolognese, che arricchisce l’art week di Arte Fiera di appuntamenti per ogni palato a tutte le ore, fino a notte inoltrata. Ma soprattutto di questi appuntamenti – nella maggior parte “effimeri” – è senz’altro quello che lascerà maggior traccia una volta spenti i riflettori. Parliamo dell’inaugurazione del Museo della Storia di Bologna, che nella prestigiosa sede di Palazzo Pepoli porta a compimento il percorso culturale, artistico e museale felsineo di Genus Bononiae. Un grande evento, insomma, strutturato con preview riservate, aperture prolungate, con l’adesione alla Art White Night: da non mancare, anche per gli aspetti “spettacolari” dell’allestimento firmato dal grande Mario Bellini. Artribune gli dedica un articolo in primo piano in uscita domani, 26 gennaio: intanto vi anticipiamo qualche chicca nella galleria fotografica…