Raccontare Cucchi ai ragazzi. Ma anche agli adulti, soprattutto se appassionati di animazione. Un viaggio tra cinema e arte, per gli studenti dell’Accademia di Bologna

Tutto Enzo Cucchi in sei minuti. Appena sfornato dagli studenti del corso di “Organizzazione e Produzione dell’Arte Mediale” dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, la videoanimazione Cucchi a passo uno racconta, grazie alla tecnica dello stop motion, la poetica, l’immaginario, l’iconografia, la grammatica espressiva e le suggestioni concettuali che hanno definito, nell’arco di trent’anni, la […]

Enzo Cucchi - foto Andrea Malizia

Tutto Enzo Cucchi in sei minuti. Appena sfornato dagli studenti del corso di “Organizzazione e Produzione dell’Arte Mediale” dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, la videoanimazione Cucchi a passo uno racconta, grazie alla tecnica dello stop motion, la poetica, l’immaginario, l’iconografia, la grammatica espressiva e le suggestioni concettuali che hanno definito, nell’arco di trent’anni, la ricerca creativa di uno dei più grandi artisti viventi italiani.
Un piccolo film animato, dunque, realizzato non tramite un tradizionale montaggio di disegni (come avviene nei cartoni), ma fotografando elementi in plastilina fatti a mano, mossi nello spazio fra uno scatto e l’altro.
Suddiviso in più fasi, il progetto – coordinato dal professor Maurizio Finotto, in collaborazione con Alessandra Galletta – è partito con una conoscenza dettagliata dell’opera di Cucchi e con l’individuazione dei segni ricorrenti nella sua opera; poi, la stesura dello story board (in condivisione con l’artista), la creazione delle piccole sculture da animare e la preparazione del set cinematografico e, infine, tra maggio e giugno 2011, le riprese presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna e la postproduzione.
Dove e quando vedere i risultati? Prestissimo: il video verrà proiettato dal 23 gennaio e per tutta la durata di Arte Fiera, sempre negli spazi della Pinacoteca. Ma non è tutto: nato con l’intento di far esplorare l’opera di Cucchi in una maniera originale, rapida e suggestiva, Cucchi a passo uno è pensato per raggiungere quanto più pubblico possibile, viaggiando anche su web, cellulari, I-pad e supporti multimediali. Prossimamente, of course, anche su Artribune Television, mentre un’anticipazione ve la proponiamo già da domani: un piccolo videoracconto del backstage, che cuce insieme i momenti salienti del lungo progetto…

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.