Periferici di tutta Italia, unitevi. Basta che siate creativi: Roma mette a disposizione il Pigneto per i tre giorni del festival Nolebol

Una tre giorni di musica, fotografia, grafica e arte, che richiama nella Capitale molte delle realtà più sotterranee e border line d’Italia, performers, gruppi musicali, grafici, fotografi, video makers. Per quello che si vuole proporre come l’appuntamento annuale più importante “per tutti i freak d’Italia”: il nome scelto è Nolebol, le location sono spazi come […]

Una tre giorni di musica, fotografia, grafica e arte, che richiama nella Capitale molte delle realtà più sotterranee e border line d’Italia, performers, gruppi musicali, grafici, fotografi, video makers. Per quello che si vuole proporre come l’appuntamento annuale più importante “per tutti i freak d’Italia”: il nome scelto è Nolebol, le location sono spazi come il Dal Verme, il Forte Fanfulla, il Clockwork ed il Fanfulla 101, in altre parole il Pigneto.
Autoproduzioni e distribuzioni libere per un festival che “vuole disegnare una nuova mappa degli agitatori culturali italiani che si muovono in una realtà appena sotto la superficie e unirli in una rete di scambi e collaborazioni che possa cementificare ciò che di buono accade oggi nel nostro paese e che spesso non risulta visibile all’osservatore distratto”.

Dal 6 all’8 gennaio 2012
Programma dettagliato: nolebol.blogspot.com

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • daniela

    Interessante! Potrebbe essere piu utile sapere la notizia al momento dei bandi per poter far partecipare i giovani!