Lo Strillone: archeologi di Roma sulle barricate su La Repubblica. E poi Giornata della Memoria, il Louvre e Leonardo, e tanta Arte Fiera…

Il Soprintendente va in pensione? Tutti fermi, allora! La Repubblica riprende la lettera con cui i dipendenti della soprintendenza archeologica di Roma chiedono al ministro Ornaghi di velocizzare la scelta di chi sostituirà Anna Maria Moretti, ritirata dal lavoro. Perché altrimenti non sanno che fare, ed è tutto bloccato. Tranne gli stipendi, quelli arrivano sempre […]

Quotidiani
Quotidiani

Il Soprintendente va in pensione? Tutti fermi, allora! La Repubblica riprende la lettera con cui i dipendenti della soprintendenza archeologica di Roma chiedono al ministro Ornaghi di velocizzare la scelta di chi sostituirà Anna Maria Moretti, ritirata dal lavoro. Perché altrimenti non sanno che fare, ed è tutto bloccato. Tranne gli stipendi, quelli arrivano sempre puntuali. Per pagare… quale lavoro ?!?

Va bene la memoria, ma adesso non esageriamo! E’ doveroso ricordare la Shoah: ma è tutta la settimana, oggi compreso, che il Corriere della Sera concentra le pagine della cultura, nella loro interezza, a focus sul genocidio degli ebrei. Passi che il direttore Ferruccio De Bortoli è presidente della Presidente della “Fondazione Memoriale della Shoah di Milano Onlus”, passi pure che Paolo Mieli – oggi direttore di RCS Libri – è di famiglia ebrea… ma ci sarà pure anche altro da raccontarci! No?

Un paio di brevi: Europa anticipa Tiziano, dal 16 febbraio, a Palazzo Reale; Avvenire in odore di Giornata della Memoria racconta l’unica tappa italiana – a Firenze – della mostra che ricostruisce il processo ad Adolf Eichmann. Su Libero i preparativi per la mostra che al Louvre racconta gli ultimi anni di Leonardo e il coccodrillo per Peter de Francia, allievo di Guttuso. Luca Beatrice a tutta pagina su Il Giornale: viaggio a Londra per incontrare i lavori di sir David Hockney.

Il Fatto Quotidiano a Castel Sismondo, Rimini, per la collezione di capolavori – da Vermeer a Kandinsky – raccolte in mezza Europa da Marco Goldin. Una manchette su La Stampa ricorda che oggi, a Bologna, c’è la preview per adetti ai lavori di Louvre racconta gli ultimi anni di Leonardo; tema sviscerato con maggiori dettagli su L’Unità e con una intervista alla direttorissima Silvia Evangelisti su Quotidiano Nazionale.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.