E se adesso stacco e poi esce quel post imperdibile? In soccorso ai fiesbukkiani incalliti arriva un designer croato. Con un letto-desktop Facebook-style…

“Essere sempre aggiornati, e vicini ai vostri amici online anche quando si dorme”. È uno dei paradossi – ma neanche troppo – delle Facebook-victims, sempre più soggiogate dall’horror del “non esserci” quando accade qualcosa, che tradotto nel linguaggio dei socials equivale a quando esce un post per qualche motivo di vitale importanza. Sono questi gli […]

Essere sempre aggiornati, e vicini ai vostri amici online anche quando si dorme”. È uno dei paradossi – ma neanche troppo – delle Facebook-victims, sempre più soggiogate dall’horror del “non esserci” quando accade qualcosa, che tradotto nel linguaggio dei socials equivale a quando esce un post per qualche motivo di vitale importanza.
Sono questi gli incubi post moderni, sui quali sarebbe interessante vedere all’opera un Edgar Allan Poe, ancora più che George Orwell. Intanto – più pragmaticamente – ci vediamo all’opera un designer, il croato Tomislav Zvonaric, dello studio DevianTom: che si ispira alla mitica “F” del software griffato Mark Zuckerberg per proporre la postazione ideale per il fiesbukkiano incallito. Si chiama FBed, ed è un letto – che vedete nella foto sopra – con propaggine workspace, ideale per “saltare di fronte allo schermo dal vostro letto direttamente al risveglio”, o per concedersi un veloce riposino fra una sessione e l’altra…

 

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.