Delhi Updates: occhi solo per Arte Fiera? No, perché dopo Los Angeles, qualche fuso orario più a Est apre i battenti anche l’India Art Fair

Ecumene Artribune. Visto che i nostri server ormai sfornano corrispondenze a tutte le ore – si veda la recente Art Week di Los Angeles, che vi abbiamo documentato con servizi, immagini e video -, nessun problema a metabolizzare un vertiginoso salto di tredici ore di fusi orari. Già, perché dopo una settimana di fermento costellata […]

Ecumene Artribune. Visto che i nostri server ormai sfornano corrispondenze a tutte le ore – si veda la recente Art Week di Los Angeles, che vi abbiamo documentato con servizi, immagini e video -, nessun problema a metabolizzare un vertiginoso salto di tredici ore di fusi orari. Già, perché dopo una settimana di fermento costellata da numerosi opening, nelle stesse giornate di Arte Fiera a Bologna Delhi è pronta per la quarta edizione dell’India Art Fair. In un paese attentamente studiato dagli economisti per la sua crescita esponenziale, ben lontano dalla crisi che affligge l’occidente, l’arte contemporanea sta letteralmente sbancando grazie ad un incremento di anno in anno maggiore di collezionisti. Insomma, non potevamo lasciarvi all’oscuro di una realtà così forte, e infatti preparatevi a una infornata di news “indiane”.
La terza edizione dell’IAF arriva in un panorama che vede un aumento del 30%-40% di nuovi collezionisti, panorama che fa di questo appuntamento una delle sue piattaforme di riferimento. In attesa della preview diamo intanto qualche numero: 4 giorni, 84 gallerie da 20 paesi all lover the world. Dall’Italia? Una sola presenza, indovinate un po’ di chi? Non è difficile, la Continua di San Gimignano, sempre pronta ad annusare le situazioni da non mancare. E se l’anno scorso i visitatori sono stati ben 128mila, si vocifera che quest’anno la fiera sarà ancor più affollata. Le aspettative sono alte ed ora non ci rimane che attendere poche ore per scoprire cosa questo paese “assetato d’arte”, come lo ha definito  Neha Kirpal (direttrice e fondatrice della fiera), ci offrirà. Soprattutto i collezionisti quanto saranno assetati d’arte?

– Giulia Ambrogi