Bologna Updates: sabato in fiera, giornata dedicata ai premi. Ma intanto arriva il Segno d’oro 2012, a vincerlo è lo scultore Nunzio

“Ha rinnovato il linguaggio della scultura creando opere sempre legate ad una ‘relazione fisica’ con la materia generatrice di seduzioni, oscillante tra memoria arcaica e metamorfica e idee che non sono quasi mai oggettualità definite”. Chi? Lo scultore Nunzio, che – anche per queste motivazioni, espresse dalla commissione, costituita dal Presidente Umberto Sala e da […]

Nunzio con il premio realizzato da Luigi Ontani

Ha rinnovato il linguaggio della scultura creando opere sempre legate ad una ‘relazione fisica’ con la materia generatrice di seduzioni, oscillante tra memoria arcaica e metamorfica e idee che non sono quasi mai oggettualità definite”. Chi? Lo scultore Nunzio, che – anche per queste motivazioni, espresse dalla commissione, costituita dal Presidente Umberto Sala e da diversi soci storici dell’Arte e collezionisti, – si è aggiudicato l’edizione 2012 del premio Segno d’oro. Il riconoscimento, che consiste in un’opera di Luigi Ontani, è stato lanciato nel 2006, in occasione del trentennale della storica rivista Segno. Nella passata edizione è stato assegnato all’artista greco Costas Varotsos.

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • stefano sordini

    se la cantano e se la soneno………

  • gianna

    Era gia un manierista alla fine del 900, ed è per questo che merita il premio.

  • mario

    Ma avete visto cos’è il premio? Da rifiutarlo.