Bologna Updates: pirati ad Arte Fiera. La serata bolognese celebra la pozione magica Antonella Ruggiero + Coniglioviola, ecco foto e video-blitz di Artribune

Pensate forse che la serata bolognese sia stata monopolizzata dal pur seguitissimo incontro a Sala Borsa, protagonista il grande Luigi Ontani? Siete fuori strada, perché in questi giorni il calendario è fittissimo, e questa sera c’era da seguire anche l’incrocio “pericoloso” fra Antonella Ruggiero e Coniglioviola. Una produzione teatrale a metà strada fra videoarte, performance, […]

Pensate forse che la serata bolognese sia stata monopolizzata dal pur seguitissimo incontro a Sala Borsa, protagonista il grande Luigi Ontani? Siete fuori strada, perché in questi giorni il calendario è fittissimo, e questa sera c’era da seguire anche l’incrocio “pericoloso” fra Antonella Ruggiero e Coniglioviola.

Una produzione teatrale a metà strada fra videoarte, performance, danza e musica elettronica, da una parte una voce tra le più magiche della musica italiana, dall’altra il collettivo artistico che ha assaltato la Biennale di Venezia. Titolo? Concerto Senza Titolo, luogo del misfatto il Teatro delle Celebrazioni. Dove c’era il nostro implacabile Luca Labanca, sue le immagini ed il video-blitz…

  • francesco

    tra le peggiori cose che l’arte possa proporre. lei così brava ma perchè mischiarsi con una “fuffa” come coniglio viola.

  • Elena Manzoni di Chiosca

    A me pare che Coniglio Viola sia uno dei pochi artisti “fuori dal coro”, che ha il coraggio di combattere l’accademia, che sta soffocando l’arte italiana, uscendo dal provincialismo che, purtroppo, caratterizza il nostro sistema , sempre più mafioso, dove gli artisti contano non per la loro ricerca, ma perchè sono inseriti nel giro “giusto”. E’ la denuncia di Sgarbi con padiglione Italia, che , difatti è stato attaccato da tutte le varie mafie (che ben conosciamo). Segno che ha colpito nel segno: che mangiasse anche lui sua fettina, si facesse anche lui la sua mafietta,visto che gli è stata data questa possibilità, ma stesse in riga! Come si permettono, costoro, di essere “politicamente scorretti”? Non saranno, oltre che contro le mafie, anche contro la massoneria? Isolarli, bisogna! Questa è gente che non s’inchina al potente di turno, gente libera, che ragiona con la propria testa, fa cose nuove, artisti… pericolosi!

    • hm

      sgarbi non è politicamente scorretto e di sicuro non è contro la massoneria, non ci pensa nemmeno lontanamente, infatti è il miglior amico di alain elkann .