San Silvestro ad arte nel milanese, giocato fra On e Off. Fra spegnere ed accendere il vecchio e il nuovo anno, ma anche le opere di Davide Coltro, o Nicola Evangelisti…

Notte di San Silvestro? Appuntamento all’hangar. Ma non al rinomatissimo Hangar Bicocca, centro d’arte che comunque non disdegna aperture trasversali ai più disparati aspetti della socio-culturalità, da concerti a mercatini vintage, a performance teatrali. Siamo sempre in zona Milano, ma stavolta un po’ più in periferia, a Trezzano sul Naviglio, e l’hangar in questione è […]

Notte di San Silvestro? Appuntamento all’hangar. Ma non al rinomatissimo Hangar Bicocca, centro d’arte che comunque non disdegna aperture trasversali ai più disparati aspetti della socio-culturalità, da concerti a mercatini vintage, a performance teatrali. Siamo sempre in zona Milano, ma stavolta un po’ più in periferia, a Trezzano sul Naviglio, e l’hangar in questione è solo l’improvvisata location scelta dall’evento On.
Slogan per l’eccentrica serata: Se sei spento accenditi, se sei acceso non spegnerti. Protagonisti un bel gruppo di giovani virgulti artistici italici, da Davide Coltro a Daniele Girardi, Nicola Evangelisti, Alessandro Brighetti, Barbara Uccelli, Giulia Manfredi, Vincenzo Marsiglia, Gabriele Pesci. Che nel primo minuto dopo la mezzanotte, ovvero nel primo minuto del nuovo anno, accendendo insieme le loro opere. Un progetto che intende sollecitare un dibattito tra tutti gli artisti che si avvalgono delle tecnologie per concepire, progettare e realizzare le loro opere. Curiosi? L’appuntamento, a Via Scarlatti, è su invito, ma si possono avere informazioni al numero 348-5934023. Per provare un capodanno sicuramente diverso, magari una telefonata si può anche fare…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.