Paolo Baratta resta alla presidenza della Biennale di Venezia. Arrivano i primi atti del ministro Ornaghi, che promuove Antonia Pasqua Recchia a Segretario Generale del Mibac

“Dopo avere consultato il Comune di Venezia e gli enti locali e avere valutato i risultati, ho deciso di confermare Paolo Baratta alla presidenza della Biennale di Venezia”. Poche dichiarazioni riportate dalle agenzie, rilasciate dopo l’intervento di oggi 14 dicembre in commissione Cultura del Senato: così il ministro per i Beni culturali, Lorenzo Ornaghi, decide […]

Rapporti tesi fra Baratta e Ornaghi? (foto Il Gazzettino)

Dopo avere consultato il Comune di Venezia e gli enti locali e avere valutato i risultati, ho deciso di confermare Paolo Baratta alla presidenza della Biennale di Venezia”. Poche dichiarazioni riportate dalle agenzie, rilasciate dopo l’intervento di oggi 14 dicembre in commissione Cultura del Senato: così il ministro per i Beni culturali, Lorenzo Ornaghi, decide di uscire dal “torpore” del suo primo mese di mandato, ovvero sciogliendo uno dei nodi più spinosi sul tavolo, dopo le aspre polemiche che avevano accompagnato la scelta del predecessore Galan, che a Ca’ Giustinian avrebbe mandato Giulio Malgara.
Ringrazio molto il ministro Lorenzo Ornaghi, ma ora rispetto nel silenzio l’evoluzione delle procedure”, avrebbe risposto telegrafico Paolo Baratta, sulla cui riconferma – ha osservato qualche organo di stampa – avrebbe pesato anche il placet del Presidente della Repubblica Napolitano. E probabilmente ha pesato anche l’opinione pubblica, che in larga parte aveva fatto sentire la sua voce quando si iniziò a parlare del turnover. Ora si spera che “l’evoluzione delle procedure” si espleti con rapidità, visto che il presidente è atteso a provvedimenti urgenti, in primis la nomina del direttore della sezione Architettura: anche se a questo punto il nome dell’inglese David Chipperfield, partorito dallo stesso Baratta prima che si entrasse nel turbine della scadenza del mandato, dovrebbe riprendere quota.
Intanto Ornaghi riequilibra la compagine ministeriale, decapitata dopo la nomina di Roberto Cecchi a Sottosegretario di Stato: il nuovo Segretario Generale del Ministero per i Beni Culturali sarà Antonia Pasqua Recchia, già Direttore Generale per il PARC.