Opere d’arte famose rimesse in scena e fotografate. Remake, il contest più divertente del web, arriva alla fase finale

Lanciato lo scorso settembre dal magazine online Booooooom.com in collaborazione con Adobe, il concorso Remake chiedeva ai lettori di riprodurre un’opera d’arte famosa attraverso la fotografia. Rimettendola in scena, quindi, e poi realizzando uno scatto della propria interpretazione. Le submission sono state numerosissime e di grande qualità, tanto che scegliere i migliori è stato, per […]

Lanciato lo scorso settembre dal magazine online Booooooom.com in collaborazione con Adobe, il concorso Remake chiedeva ai lettori di riprodurre un’opera d’arte famosa attraverso la fotografia. Rimettendola in scena, quindi, e poi realizzando uno scatto della propria interpretazione. Le submission sono state numerosissime e di grande qualità, tanto che scegliere i migliori è stato, per ammissione degli stessi giurati (una selezione di webmagazine specializzati in arte e creatività) un compito non facile.
Ora i dieci lavori finalisti passano al giudizio popolare: è possibile infatti votare il proprio preferito attraverso una pagine web apposita. Il vincitore si aggiudicherà una copia del pacchetto software Creative Suite 5.5 Master Collection della Adobe, del valore di 900 dollari.

– Valentina Tanni

Tutte le submission del concorso
I finalisti

CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Dal 2011 collabora con Artribune.