Miami Updates: vivere quattro giorni, nuda, in un recinto assieme a dei maiali. Accade anche questo, al Miami Design District…

Una donna, nuda, in mezzo a un gruppo di maiali. Esatto, proprio così: ma non si tratta di un modo per parlare di qualche storiaccia di maltrattamenti, devianze sessuali o stalking. Si tratta proprio di maiali nel senso di suini, e la donna è un’artista, Miru Kim, non nuova ad esperimenti del genere, dall’intento certamente […]

Miru Kim in performance…

Una donna, nuda, in mezzo a un gruppo di maiali. Esatto, proprio così: ma non si tratta di un modo per parlare di qualche storiaccia di maltrattamenti, devianze sessuali o stalking. Si tratta proprio di maiali nel senso di suini, e la donna è un’artista, Miru Kim, non nuova ad esperimenti del genere, dall’intento certamente provocatorio.
Stavolta la performance – destinata di certo a non passare inosservata, non fosse altro che per gli aspetti olfattivi – è arrivata a proporla alla platea di Miami, per tutti i giorni dell’Art Week: titolo inequivocabile, The Pig That Therefore I Am, con l’artista, mise adamitica, a condividere un recinto con un bel numero di maiali. “Con un cristallo a separare lo spettacolo dallo spettatore, proprio come in uno zoo”, ha tenuto a precisare premurosa. Location, lo spazio Primary Projects, con la mostra Here Lies Georges Wildenstein, nell’ambito del Miami Design District.

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • Angelov

    Cercasi Storici dell’Arte dotati di viva immaginazione et sovversivo ingegno, forniti di sofisticati strumenti culturali speculativi et folgoranti intuizioni, abili nel ritracciamento et ampliamento confini Arte stessa, et di Lei legittimazione, et proni ad includervi Atti Performativi et Gesti di siffatta specie. Prebende ad hoc assicurate.

  • mario

    perchè???

  • Giuseppe

    Come mai il mio commento non è stato pubblicato?
    RSVP.

  • Giuseppe

    Dicevo:
    … “intento certamente provocatorio”…
    Ma, provocatorio de che? Che si prova a stare giorni ignude in mezzo ai maiali (magari anche infoiati (sennò che maiali sarebbero?)) se non a pestare la loro merda e sentire la loro puzza?
    Magari, se ce lo dicesse… la ringrazieremmo e potremmo anche emularla.
    Ma io non sono così artista, così potrei limirarmi a fare quella esperienza in capannone pieno di polli o galletti amburghesi.
    Attendo commenti, grazie.

  • gabri

    un’altra fanciulla ariprona per la maggior gloria del sionismo