Miami Updates: si fa proprio di tutto, nelle serate post fiere. Anche un torneo di ping pong fra art star, arbitro Susan Sarandon

Non è che vogliamo per forza inventarci un nuovo trend: però abbiamo l’occhio sempre aperto sul mondo dell’arte, registriamo le cose che accadono, a volte le associamo, e capita di notare situazioni curiose. Ora, per esempio, ci pare di dover segnalare un’inaspettata “contiguità” dell’artworld con il gioco del ping pong. Chiunque, nel corso dell’estate passata, […]

Susan Sarandon al tavolo da ping pong

Non è che vogliamo per forza inventarci un nuovo trend: però abbiamo l’occhio sempre aperto sul mondo dell’arte, registriamo le cose che accadono, a volte le associamo, e capita di notare situazioni curiose. Ora, per esempio, ci pare di dover segnalare un’inaspettata “contiguità” dell’artworld con il gioco del ping pong.
Chiunque, nel corso dell’estate passata, sia transitato a Milano per l’Hangar Bicocca, avrà visto – e magari pure sperimentato in prima persona – l’installazione dell’artista tailandese Surasi Kusolwong, che metteva al centro proprio il diffusissimo sport/passatempo, con cinque tavoli schierati negli immensi spazi post-industriali.
Ora, ancora il ping pong diventa lo spunto per uno dei mille appuntamenti collaterali alle fiere di Miami di questa settimana: è lo Standard Hotel ad ospitare l’Art Star Ping Pong Tournament, promosso dal Museo MOCA Miami e dallo Spin di Susan Sarandon. Susan Sarandon? Già, perché come molti ignorano la superstar hollywoodiana è una vera patita dello sport, tanto da aver fondato nel 2009 a New York un locale – lo Spin, appunto, con filiale anche a Los Angeles – che si presenta come il primo “ping-pong social club” degli States, con un ristorante, un bar e soprattutto 17 tavoli…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.