E dopo Roma, Milano. Se finora vi siete mangiati le mani perché i Martedì Critici erano troppo a Sud, è tempo di recuperare. Iniziando da Nagasawa…

Che sia il ciclo di art talk più amato e seguito della Capitale, è ormai assodato. Ma i Martedì Critici non si fermano e puntano alla conquista di nuove platee. Nato nel 2010 come esperimento casalingo ospitato tra le mura dello studio-loft di Alberto Dambruoso, poi approdato alla prestigiosa sede dell’Auditorium Mecenate, il progetto si […]

Hidetoshi Nagasawa, Giardino rovesciato Villa la Magia, Quarrata (Pistoia)

Che sia il ciclo di art talk più amato e seguito della Capitale, è ormai assodato. Ma i Martedì Critici non si fermano e puntano alla conquista di nuove platee. Nato nel 2010 come esperimento casalingo ospitato tra le mura dello studio-loft di Alberto Dambruoso, poi approdato alla prestigiosa sede dell’Auditorium Mecenate, il progetto si lancia adesso in un’avventura out door: dopo cinquantadue tappe in territorio romano, ecco lo sbarco sulla piazza milanese e, successivamente, su quella napoletana. Si parte il 6 dicembre con un menu di sette appuntamenti dedicati ad artisti di primo piano. La location? Il Museo Pecci, che inaugura questa prima stagione meneghina dei Martedì d’artista con Hidetoshi Nagasawa.
Giapponese con base a Milano, Nagasawa porta avanti un intenso percorso di riflessione e meditazione, seguendo le linee di un tempo mitico, primigenio. “Andavo da solo sulle montagne sopra il lago per realizzare opere e azioni di cui non è rimasta traccia”: in questa frase c’è già il cuore della sua ricerca, affidata a grandi sculture e installazioni, spesso en plein air, in cui ritornano alcuni topos iconografici dalla forte valenza concettuale e poetica: la barca, il recinto, il bastone da viaggio, il cerchio, e poi scale, portici, porte, labirinti, giardini… Spazi percorribili con la memoria ed il pensiero, alla ricerca di storie antiche in cui scovare l’essenza del mondo e delle cose.
Intanto, su Artribune Television, arriva l’ultimo appuntamento del ciclo appena conclusosi all’Auditorium Mecenate, con un godibilissimo Joseph Kosuth che racconta del suo percorso artistico e filosofico. Il video ve lo gustate domattina, nell’attesa di concedervi la sera il nuovo happy hour d’importazione capitolina, rigorosamente per art-gourmand.

– Helga Marsala


I Martedì Critici – Hidetoshi Nagasawa
a cura di Alberto Dambruoso e Marco Tonelli, con la collaborazione di Sara De Chiara
martedì 6 dicembre, ore 19.30
Museo Pecci – Ripa di Porta Ticinese, 113 – Milano
Ingresso: libero
info: [email protected]

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.