Dalla teoria alla pratica. A Roma Chiara Guidi porta l’esperienza Socìetas Raffaello Sanzio nel Laboratorio di Drammaturgia Sonora della Sapienza

Mettere al vaglio la dimensione sonora che permea l’arte performativa e il teatro contemporaneo attraverso nozioni di natura acustica del suono e della voce, le forme del discorso musicale, le lavorazioni dei sound designer. Questo l’obbiettivo – perseguito anche grazie a incontri con gli artisti – del Laboratorio di Drammaturgia Sonora, curato da Valentina Valentini […]

Chiara Guidi

Mettere al vaglio la dimensione sonora che permea l’arte performativa e il teatro contemporaneo attraverso nozioni di natura acustica del suono e della voce, le forme del discorso musicale, le lavorazioni dei sound designer. Questo l’obbiettivo – perseguito anche grazie a incontri con gli artisti – del Laboratorio di Drammaturgia Sonora, curato da Valentina Valentini per il Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo della Sapienza di Roma, giunto alla sua terza edizione.
Il prossimo appuntamento – giovedì 15 dicembre, alle 18 – ospita Chiara Guidi, che terrà la sua Relazione sulla verità retrograda della voce. Fondatrice della Socìetas Raffaello Sanzio, con la quale ha  portato avanti un’idea di teatro basato sulla potenza visiva, plastica e sonora della scena, da anni la Guidi sviluppa una ricerca sulla voce destinata sia a produzioni per un pubblico adulto, sia elaborando una specifica concezione di teatro per l’infanzia. E la Relazione si imbastisce come un racconto sulla sua pratica vocale, mostrando le connessioni di tipo sinfonico con alcuni brani musicali e proponendo esercizi collettivi per chi voglia provare immediatamente l’orientamento della sua tecnica.

– Paola Fleur