Arte contemporanea in spazi privati. Torna Private Flat, a Firenze appartamenti e studi professionali diventano gallerie d’arte

Ognuno degli spazi ospiterà per i tre giorni un progetto espositivo o performativo legato al tema comune di questa edizione, il senso della vergogna, “una riflessione che parte dall’osservazione del sé attraverso lo sguardo altrui per arrivare a toccare quelle che sono le implicazioni comportamentali e politiche nella nostra società”. Spazi? Sì, quelli che a […]

Ognuno degli spazi ospiterà per i tre giorni un progetto espositivo o performativo legato al tema comune di questa edizione, il senso della vergogna, “una riflessione che parte dall’osservazione del sé attraverso lo sguardo altrui per arrivare a toccare quelle che sono le implicazioni comportamentali e politiche nella nostra società”.
Spazi? Sì, quelli che a Firenze ospitano la settima edizione di Private Flat / Arte contemporanea in spazi privati – titolo Shameless -, evento che dal 2006 tenta di proporre una modalità nuova di promozione della cultura artistica contemporanea. Oltre quaranta artisti propongono il loro lavori in 12 spazi privati, tra appartamenti e luoghi di lavoro, allestiti come sedi espositive per l’arte contemporanea.
Le trasformazioni culturali, politiche e sociali hanno modificato il nostro senso di vergogna? Quali sono i significati che attribuiamo oggi a questa emozione? Queste le domande alle quali gli artisti coinvolti – non mancano i nomi noti, da Kinkaleri a Robert Pettena – offrono risposte affidate a performance, fotografie, video, pittura, installazioni site specific.

Dal 9 all’11 dicembre 2011
Spazi vari – Firenze
Programma dettagliato: privateflat.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.