Visti da New York. L’occasione è il Premio dell’Istituto Italiano di Cultura, e si finisce a parlare di prospettive dell’arte contemporanea italiana

La notizia è nota da tempo, ma ora arriva il momento dell’ufficialità. Nicola Pecoraro e Riccardo Previdi ricevono il Premio Selezione Istituto Italiano di Cultura di New York 2011. Ed è noto anche che per realizzare e promuovere l’evento e la mostra correlata, c’è stata una vera “chiamata alle armi”, per sopperire alla crisi di […]

Opere degli artisti premiati, Pecoraro e Previdi

La notizia è nota da tempo, ma ora arriva il momento dell’ufficialità. Nicola Pecoraro e Riccardo Previdi ricevono il Premio Selezione Istituto Italiano di Cultura di New York 2011. Ed è noto anche che per realizzare e promuovere l’evento e la mostra correlata, c’è stata una vera “chiamata alle armi”, per sopperire alla crisi di fondi con l’aiuto di diverse istituzioni, gallerie e anche privati italiani. Dalla Fondazione Depart a Ginevra Elkann Gaetani, Roberto Mambretti, Nomas Foundation, Fondazione Pastificio Cerere, Fondazione Sambuca, Francesca Minini Gallery, Galleria S.A.L.E.S..
La notizia interessante, quindi, in questa fase è un’altra: su iniziativa della curatrice Laura Barreca e del direttore dell’Istituto Riccardo Viale, la cerimonia sarà animata anche da una tavola rotonda per affrontare pubblicamente alcuni temi che riguardano le nuove prospettive dell’arte contemporanea italiana e le nuove modalità di promozione e diffusione al tempo della crisi. Oltre ai promotori, previsti interventi di Francesco Bonami, Massimiliano Gioni e Pepi Marchetti Franchi. Durante la conferenza – appuntamento alle 17 e 30 – saranno presentati i due libri d’artista di Pecoraro e Previdi, e gli artisti saranno chiamati a partecipare alla conversazione, seguita dall’inaugurazione della mostra.

L’altro Premio New York. All’Istituto Italiano di Cultura vincono Nicola Pecoraro e Riccardo Previdi
www.iicnewyork.esteri.it