Va ad Alterazioni Video il Premio Lo schermo dell’arte Film Festival 2011. Oggi al Cinema Odeon di Firenze la serata conclusiva

Ultima giornata di programmazione a Firenze per lo Schermo dell’arte Film Festival. Nel pomeriggio si chiude il ciclo di Open Studios a cura del CCC Strozzina, con i racconti di Francesco Carone, Ursula Ferrara e Caterina Sbrana. Alle 18 The desert of forbidden art apre le porte del Nukus Museum in Uzbekistan, contenitore delle opere […]

Cinema Odeon la sala durante la proiezione di Tinguely

Ultima giornata di programmazione a Firenze per lo Schermo dell’arte Film Festival. Nel pomeriggio si chiude il ciclo di Open Studios a cura del CCC Strozzina, con i racconti di Francesco Carone, Ursula Ferrara e Caterina Sbrana. Alle 18 The desert of forbidden art apre le porte del Nukus Museum in Uzbekistan, contenitore delle opere d’arte dell’avanguardia russa del collezionista archeologo I.V. Savitsky, mentre alle 19.30 spazio a un film dedicato al nuovo collezionismo russo, Oligarques, art et dollars: les nouveaux collectionneurs russes.

La programmazione serale si apre alle 21 con la proclamazione del vincitore della seconda edizione del Premio Lo schermo dell’arte film Festival 2011: Il premio, che consiste nel finanziamento di 10mila euro per la realizzazione e produzione di un video, è stato assegnato al collettivo milanese Alterazioni Video.

Alle 21.30, la presentazione del video vincitore del Premio 2010, Ladies and Gentlemen di Luca Bolognesi, dedicato alla figura di Sir James Ephraim Loverlock, padre della teoria di Gaia. Il festival si conclude alle 22 con il ritratto di uno dei più grandi pittori contemporanei, Gerhard Richter, che ritrae l’artista all’interno del proprio studio intento nella creazione di un grande ciclo di opere astratte.

– Valentina Grandini

CONDIVIDI
Valentina Grandini
Profilo: Valentina Grandini (Pietrasanta, 1978) è storica dell’arte, curatrice indipendente, art advisor, fotografa e organizzatrice di mostre ed eventi legati all’arte contemporanea. Dal maggio 2011 collabora con Artribune. Dal 2008 svolge l’attività di art advisor collaborando con collezionisti privati alla creazione, all’incremento e alla gestione delle proprie collezioni, seguendo il lavoro di artisti italiani e stranieri, soprattutto delle ultime generazioni. Dal 2005 al 2008 ha lavorato per la Galleria Enrico Fornello di Prato e ha collaborato con istituzioni pubbliche e private creando progetti espositivi. Dal 2007 cura e progetta allestimenti artistici per alberghi, aziende e privati, con fotografie proprie ed opere d’arte contemporanea. Tra gli alberghi si ricordano l’Hilton Garden Inn, l’Hotel Brunelleschi, l’Hotel De La Ville ed il Demidoff Country Resort di Firenze, l’Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore ed il Principe di Piemonte di Viareggio.