Torino Updates: benissimo le vetrine “artistiche”, ma potrebbe almeno citare le fonti, Mr. Louis Vuitton?

Torino Update anche questo, perché noi l’abbiamo visto nella lussuosissima boutique di Via Roma: ma di certo la cosa riguarda molti altri flagship della maison. Abbiamo incrociato i bellissimi allestimenti delle vetrine Louis Vuitton, e subito le nostre sinapsi artistiche si sono illuminate. “Bene, ancora una vetrina d’artista”. Già, per chè l’immagine qui sopra a […]

La vetrina Vuitton

Torino Update anche questo, perché noi l’abbiamo visto nella lussuosissima boutique di Via Roma: ma di certo la cosa riguarda molti altri flagship della maison. Abbiamo incrociato i bellissimi allestimenti delle vetrine Louis Vuitton, e subito le nostre sinapsi artistiche si sono illuminate.
“Bene, ancora una vetrina d’artista”. Già, per chè l’immagine qui sopra a molti farà venire in mente di getto il famosissimo Table With Bird’s Legs, realizzato da Meret Oppenheim nel 1939. Infatti abbiamo subito cercato qualche riferimento, certi che l’evocazione dell’opera fosse dichiarata. E invece nulla. Cercando informazioni in rete, troviamo generiche indicazioni di “struzzi che fan bella mostra di sé nelle vetrine” (un’altra è invasa di uova di struzzo).
Ora: sotto pubblichiamo la foto del famoso tavolo. Dite che ci sbagliamo noi?

Meret Oppenheim - Table With Bird’s Legs, 1939
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.