Quattro giorni per Banksy. Fra Milano e Roma, per lanciare il dvd di Exit Through the Gift Shop

È una quattro-giorni serrata per i fan di Banksy. Eh sì, perché prima Milano e poi Roma ospitano ben tre presentazioni di Exit Through the Gift Shop (in Italia esce per la collana Feltrinelli Real Cinema), documentario firmato dal misterioso quanto ricchissimo street artist nonché hacker del sistema dell’arte, all’interno del quale si è oramai […]

È una quattro-giorni serrata per i fan di Banksy. Eh sì, perché prima Milano e poi Roma ospitano ben tre presentazioni di Exit Through the Gift Shop (in Italia esce per la collana Feltrinelli Real Cinema), documentario firmato dal misterioso quanto ricchissimo street artist nonché hacker del sistema dell’arte, all’interno del quale si è oramai innestato saldamente. Le date, prima di tutto: il 16 novembre alla Fabbrica del Vapore, alla presenza di Banksy (ore 20) e con due proiezioni (alle 20.30 su invito, alle 22.30 con accesso libero fino ad esaurimento posti). Un’occasione pure per (ri)vedere Dirty Corner di Anish Kapoor, il live painting di Ozmo e l’installazione Phoebe Zeitgeist appare a Milano – azione di strada/video-foto di PhoebeZeitgeistTeatro. Ma le iniziative milanesi iniziano già dal giorno prima, martedì 15 novembre, con il workshop intitolato Arte e comunicazione “infiltrate the masses” che proseguirà anche il 16 novembre.
Giovedì 17 novembre ci si sposta a Roma, al wine-bar Camponeschi, dove ha sede l’Electronicartcafè – Aperitivo d’Arte curato da Achille Bonito Oliva e Umberto Scrocca. Appuntamento alle ore 20.30 con la proiezione del film. Si replica il giorno successivo alla medesima ora, ma la location sarà il Teatro Valle Occupato, con la serata che prosegue allo Shari Vari.
Parliamo anche del film? Certo, la nostra rubrica di cinema se ne occuperà a brevissimo. Ma stavolta senza parlare per l’ennesima volta del personaggio Banksy, bensì delle sue (eventuali) doti cinematografiche.

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.