Pinault corsaro in Italia? Ed Armani risponde, tra l’altro, andando a fare passerella in Francia. Come main partner di Paris Photo.

Ancora arte-moda, ancora Italia-Francia. Giusto nei giorni scorsi vi raccontavamo del forsennato shopping d’alto bordo che Francois Pinault continua a fare dalle nostre parti, con la freschissima acquisizione dello storico marchio Brioni. Ora ci pigliamo una piccola rivincita, anche se si tratta di una soddisfazione effimera, e pure a breve scadenza: riguarda infatti Paris Photo, la […]

Armin Haab - Anna dans le delta de la Maggia, 1981 (© Fotostiftung Schweiz Pro Litteris Courtesy Musée de l’Elysée, Lausanne)

Ancora arte-moda, ancora Italia-Francia. Giusto nei giorni scorsi vi raccontavamo del forsennato shopping d’alto bordo che Francois Pinault continua a fare dalle nostre parti, con la freschissima acquisizione dello storico marchio Brioni. Ora ci pigliamo una piccola rivincita, anche se si tratta di una soddisfazione effimera, e pure a breve scadenza: riguarda infatti Paris Photo, la grande rassegna dedicata alla fotografia che tiene banco al Grand Palais fino a domenica 13 novembre.
In un clima nel quale sono tante le griffe autoctone a sgomitare nell’agone artistico – da Pierre Cardin ad Yves Saint Laurent, a Chanel -, Paris Photo è infatti venuta a scegliersi un main partner in Italia, nella persona – e azienda – di sua maestà Giorgio Armani. Con conseguente bagno di visibilità, garantito anche dalla presenza al Grand Palais con la mostra dal titolo Acqua. Un progetto che si sposa con l’impegno civile promosso dallo stilista con l’iniziativa Acqua for Life, a favore del Ghana, e che vede in esposizione una selezione di foto provenienti dall’International Center of Photography di New York, dal Museo dell’Eliseo di Losanna e della Tate Modern di Londra.
Ma il periodo per lo stilista che inventò la giacca non è affatto tranquillo. Anzi è proprio beneficamente attivo. Anche e soprattutto nel mondo dell’arte. È prevista per le scintillanti nottate fieristiche di Miami, infatti, all’inizio di dicembre, una grande festa per cui è già partita la classica caccia all’invito e che vedrà Armani affiancato alla galleria Cardi Black Box. E poi, non dimentichiamolo, c’è l’impegno notevole del nuovo lussuosissimo hotel, appena aperto in Via Manzoni, proprio di fronte al Cinema Manzoni dove è allestita la mostra di Pipilotti Rist organizzata dalla maison “concorrente” Trussardi.