Lo Strillone: il mistero del Klimt della Ricci Oddi su Quotidiano Nazionale. E poi Caravaggio, Lupa Capitolina, Transavanguardia…

Mistero a scoppio ritardato: si bécca la prima pagina di Quotidiano Nazionale la vicenda del Ritratto di Signora di Klimt scomparso, era il 1997, dalla Ricci Oddi di Piacenza e rinvenuto, ma in copia contraffatta con dedica a Bettino Craxi, abbandonato su un treno a Ventimiglia. Oggi i Carabinieri bussano alle porte della Galleria e […]

Quotidiani
Quotidiani

Mistero a scoppio ritardato: si bécca la prima pagina di Quotidiano Nazionale la vicenda del Ritratto di Signora di Klimt scomparso, era il 1997, dalla Ricci Oddi di Piacenza e rinvenuto, ma in copia contraffatta con dedica a Bettino Craxi, abbandonato su un treno a Ventimiglia. Oggi i Carabinieri bussano alle porte della Galleria e chiedono di fare un giro nei magazzini. Qualcosa bolle in pentola?

La Roma di Caravaggio a Palazzo Venezia, la Venezia di Bellotto a Conegliano: giorno di grandi mostre su Avvenire; su L’Unità Der Spiegel mette in dubbio l’autenticità della Lupa Capitolina, attribuita ad epoca medievale. Notizia ripresa pure da una breve del Corriere della Sera e da un richiamo su La Stampa, che chiede a Gianni Vattimo di raccontare la Transavanguardia in vista della grande retrospettiva che ABO inaugura giovedì a Milano.

E lasciatelo lavorare! Il Giornale si scaglia contro i soloni che a mezzo stampa si prodigano in consigli e suggerimenti indirizzati a Lorenzo Ornaghi, nel tentativo – è il giudizio di Matteo Sacchi – di guadagnare apprezzamenti e considerazione nelle stanze del MiBAC.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.