Lo Strillone: il compleanno del Museo del ‘900 su Quotidiano Nazionale. E poi cimitero di Pére Lachaise, bianco Van Gogh, Carsten Holler…

Altro che water-proof! L’allarme parte dal cimitero parigino di Pére Lachaise e rimbalza su Il Riformista: i baci con rossetto lasciati dai fan sulla lapide di Oscar Wilde ne stanno corrompendo il marmo. A proposito di reazioni chimiche: ossido di zinco. Ecco com’è che il bianco degli acquarelli di Van Gogh è così brillante, lo […]

Quotidiani
Quotidiani

Altro che water-proof! L’allarme parte dal cimitero parigino di Pére Lachaise e rimbalza su Il Riformista: i baci con rossetto lasciati dai fan sulla lapide di Oscar Wilde ne stanno corrompendo il marmo. A proposito di reazioni chimiche: ossido di zinco. Ecco com’è che il bianco degli acquarelli di Van Gogh è così brillante, lo scopre il Politecnico di Milano e lo annuncia in una breve L’Unità.

Milano in passerella su Avvenire: grandi mostre per la collezione autunno-inverno, con il parallelo tra la Transavanguardia firmata ABO a Palazzo Reale e l’Arte Povera di Celant in Triennale. La Padania a tutta pagina per Lotto scongelato dai magazzini dell’Ermitage e trasportato alle Gallerie dell’Accademia di Venezia.

Quotidiano Nazionale celebra con un dimesso piede di pagina il primo compleanno del Museo del ‘900: 700mila visitatori in dodici mesi. Doppia pagina per la Caravaggio in trasferta, a febbraio, al Museo Pushkin di Mosca: ricco reportage su La Repubblica.

Carsten Holler intervistato dal Corriere della Sera, che regala un’apertura di pagina ad Aaron Hobson: ispirato da quanto ha visto scanalando su Street View ha selezionato paesaggi da fotografare a regola d’arte.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.