Giovani, e triveneti. Ultime chances per concorrere alla 95ma Collettiva della Fondazione Bevilacqua La Masa

Giovani in cerca di visibilità? Avete tempo fino alle 18 di sabato 19 per partecipare al bando della 95ma Collettiva Giovani Artisti della Fondazione Bevilacqua La Masa, storica iniziativa dedicata agli “anni verdi” dell’arte e della creatività. Come funziona, si chiederanno i ritardatari o gli aspiranti dell’ultim’ora? Innanzitutto, bisogna avere tra i 18 e i […]

La galleria di piazza San Marco della Bevilacqua La Masa

Giovani in cerca di visibilità? Avete tempo fino alle 18 di sabato 19 per partecipare al bando della 95ma Collettiva Giovani Artisti della Fondazione Bevilacqua La Masa, storica iniziativa dedicata agli “anni verdi” dell’arte e della creatività. Come funziona, si chiederanno i ritardatari o gli aspiranti dell’ultim’ora? Innanzitutto, bisogna avere tra i 18 e i 35 anni. Inoltre, bisogna provenire dal Triveneto o esservi domiciliati per motivi di lavoro e di studio. Al massimo due opere ed un’immagine grafica dovranno essere consegnati nella sede della Fondazione a Palazzetto Tito, dove saranno giudicate da un comitato composto da artisti, galleristi e curatori  (Andrea Bruciati, Giorgio Andreotta Calò, Federico Luger, Samuele Menin, Alessandra Pioselli, Luca Trevisani), presieduti da Angela Vettese.
Ai vincitori, non solo la consueta mostra in Piazza San Marco, ma anche borse di studio, nella fattispecie tre, dell’ammontare di 3mila e 2mila euro. E per chi non ce la fa, entro il 18 dicembre si può concorrere all’assegnazione dei dodici studi d’artista nelle sedi di Palazzo Carminati a San Stae e del Complesso dei SS. Cosma e Damiano alla Giudecca.

www.bevilacqualamasa.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.