Gallerista e performer. Da Lia Rumma arriva l’olandese Dré Wapenaar con un concerto per un solo spettatore. Lei

Due protagonisti, l’artista/esecutore ed un unico fruitore, ed una tenda, montata nella galleria. Due videocamere riprendono “il tessuto di sguardi e di parole” che si stabiliscono tra esecutore ed ascoltatore nello spazio della tenda, nonché il dettaglio delle mani del pianista che si muovono sulla tastiera, proiettando le immagini ingigantite all’esterno, per il pubblico presente […]

Due protagonisti, l’artista/esecutore ed un unico fruitore, ed una tenda, montata nella galleria. Due videocamere riprendono “il tessuto di sguardi e di parole” che si stabiliscono tra esecutore ed ascoltatore nello spazio della tenda, nonché il dettaglio delle mani del pianista che si muovono sulla tastiera, proiettando le immagini ingigantite all’esterno, per il pubblico presente al piano terra della galleria.
Che galleria? La Lia Rumma di Milano, che ospita appunto il progetto Solo for You Piano Pavilion, di Dré Wapenaar. Ed i due protagonisti sono proprio loro, l’artista olandese e la gallerista napoletan-milanese, che per una volta assume in prima persona il ruolo di co-performer. Sarà lei infatti che assisterà alla performance dell’artista/pianista seduta sul divano
predisposto all’interno del padiglione/tenda.

Nel suo nuovo padiglione dedicato allo strumento musicale, e denominato appunto, Wapenaar eseguirà Canto Ostinato di Simeon ten Holt e Song Of Release di Joep Franssens. Si tratta del terzo padiglione dedicato dall’artista al pianoforte ed alla esecuzione e fruizione della musica dal vivo.

Mercoledí  16 novembre 2011 – ore 19.00
Galleria Lia Rumma
Via Stilicone, 19 – Milano
www.liarumma.it


CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.