Fotografa la tua cameretta e vinci una cena da gourmet a domicilio. Ecco come il bando Camere dell’Alto Adige vuole avvicinare i suoi giovani al territorio

Le camerette dei giovani altoatesini saranno le wunderkammern dei nostri Anni 10? Pare proprio di sì, a giudicare dal tenore del bando Camere dell’Alto Adige indetto dal Dipartimento alla Cultura Italiana della Provincia di Bolzano. Bando nel quale si richiede non tanto la perizia e la qualità fotografica (sono ammessi anche gli scatti fatti col […]

Le camerette dei giovani altoatesini saranno le wunderkammern dei nostri Anni 10? Pare proprio di sì, a giudicare dal tenore del bando Camere dell’Alto Adige indetto dal Dipartimento alla Cultura Italiana della Provincia di Bolzano. Bando nel quale si richiede non tanto la perizia e la qualità fotografica (sono ammessi anche gli scatti fatti col cellulare), quanto l’originalità della stanza e la disposizione creativa del suo contenuto. Del resto il concorso, promosso  in collaborazione con i Centri Giovani Vintola, Corto Circuito di Bolzano, Speed di Pineta di Laives e Connection di Bressanone, non fa mistero di essere interessato più all’aspetto conoscitivo del linguaggio dei giovanissimi altoatesini tra i 14 e i 19 anni e alla condivisione dei loro piccoli musei casalinghi con gli abitanti dei dintorni che, tramite la pagina di Facebook sulla quale caricheranno le foto, avranno modo di seguire lo sviluppo del concorso nelle sue diverse fasi.
Alla fine cosa si vince? “Per i premi abbiamo scelto di scartare oggetti strettamente materiali – spiega il Vicepresidente della Provincia e Assessore alla cultura italiana Christian Tommasini, che ha dato impulso e creduto nel progetto –, e preferito provare a stupire i ragazzi suggerendo anche dei percorsi creativi o culturali”. I fortunati vincitori avranno così la possibilità di disporre per un giorno intero di un fotografo professionista per realizzare un photoshooting della propria stanza o di un altro soggetto, potranno scegliere di portarsi a casa un dizionario, o un biglietto per un concerto per due, 10 ore di ripetizioni a scelta, un corso di giocoleria o trampoli, un buono da 100 euro per l’acquisto di un biglietto del treno, un buono da 100 euro per l’acquisto di attrezzature sportive, oppure 10 ingressi al cinema.
Infine i più originali scatti parteciperanno alla selezione finale, dove i premi in palio saranno un cuoco professionista pronto per sfornare una prelibata cena a domicilio, la possibilità di pubblicare un libro di poesie, pensieri, racconti, fotografie, e un buono di 300 euro da spendere presso una scuola guida. Il bando scade il 25 gennaio 2012.

Claudia Giraud

www.giovani.bz.it[email protected]

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).