Crisi del settimo anno? Tutt’altro. La Vienna Art Week 2011 riflette e si specchia sul reale, ripescando un lessico freudiano…

Insomma, non si scappa dal continuum arte-realtà, questo fenomenale reality show di ultima generazione con tutti quanti dentro. E non si esce senza vertigini dai tanti sensi possibili innervati nel tema Reflecting Reality, il mantra che contraddistingue la Vienna Art Week 2011, dal 14 al 20 novembre. In un luogo come Vienna, appunto, che per […]

And_i – Totem – Collection fw 11/12 – Still da video - in Reflecting Reality al Sigmund Freud Museum

Insomma, non si scappa dal continuum arte-realtà, questo fenomenale reality show di ultima generazione con tutti quanti dentro. E non si esce senza vertigini dai tanti sensi possibili innervati nel tema Reflecting Reality, il mantra che contraddistingue la Vienna Art Week 2011, dal 14 al 20 novembre. In un luogo come Vienna, appunto, che per l’occasione si ricorda persino di essere (stata) la capitale della psicanalisi, mettendola in gioco e confrontandosi con essa.
Ecco: solitamente, l’aria si fa tesa quando la psicanalisi si insinua nei fatti dell’arte con quel linguaggio più adatto alle dinamiche cliniche che a quelle creative. E pensare che il viennese dottor Freud aveva fondato i principi della sua disciplina sull’Edipo di Sofocle, che, in quanto “tragedia”, è opera d’arte per eccellenza.
Party inaugurale della Week viennese nel Palais Dorotheum, la casa d’aste patrocinatrice della manifestazione. Quindi, tutto intorno, convegni, incontri, interviste aperte e itinerari da maratoneti, a cominciare dal Sigmund Freud Museum e passando attraverso l’inaugurazione di un vecchio/nuovo padiglione espositivo, che era l’ex museo del Ventesimo Secolo, ora restaurato, ampliato e aggiornato anche nel nome. Si chiamerà 21er Haus, letteralmente: Ein-und-Zwanziger Haus.
Come non bastasse, gli ultimi giorni della “settimana” sono all’insegna di un altro must della coazione a ripetere, la Vienna Gallery Weekend animata dai flash espositivi di 25 gallerie.

– Franco Veremondi

www.viennaartweek.at
www.viennagalleryweekend.com


CONDIVIDI
Franco Veremondi
Nato a Perugia, residente a Roma; da alcuni anni vive prevalentemente a Vienna. Ha studiato giurisprudenza, quindi filosofia con indirizzo estetico e ha poi conseguito un perfezionamento in Teoretica (filosofia del tempo) presso l’Università Roma Tre. È giornalista pubblicista dal 1994 occupandosi di arti visive, di architettura e di estetica dei nuovi media. Nell’ambito delle arti ha svolto periodicamente attività curatoriale e didattica. Collabora con quotidiani e riviste di area europea.
  • ramona

    ?

  • hm

    non capisco perchè sta gente minidotata posi sempre nuda, cercano forse di sublimare la non pervenienza dei loro microcazzetti? ontani, la cula barbuta lì sopra, ma pensano di avercelo minimamente degno di considerazione?