Artribune porta buono. Stella Michelin a Matias Perdomo, protagonista nelle gustose pagine “buon vivere” di questo numero del nostro Magazine. E poi Bottura…

Già siamo dei simpaticoni impenitenti per nostra natura, poi se inizia pure a girar voce che portiamo fortuna allora abbiamo proprio fatto tombola. Così pare, tuttavia, se è vero come è vero che Matias Perdomo, il più promettente tra i giovani chef milanesi, si è aggiudicato la sua prima Stella Michelin annunciata in occasione della presentazione, […]

Matias Perdomo

Già siamo dei simpaticoni impenitenti per nostra natura, poi se inizia pure a girar voce che portiamo fortuna allora abbiamo proprio fatto tombola. Così pare, tuttavia, se è vero come è vero che Matias Perdomo, il più promettente tra i giovani chef milanesi, si è aggiudicato la sua prima Stella Michelin annunciata in occasione della presentazione, proprio a Milano, della guida 2012 della casa francese. Si dà il caso che Matias Perdomo sia protagonista – con una grande foto di un suo piatto- delle nostre pagine dedicate al “buonvivere” sul numero attualmente onair di Artribune.
Ma ci sono altre novità oltre al riconoscimento per il cuoco del ristorante Al Pont de Ferr? Altroché. La notizia è l’arrivo alle agognate tre stelle per Massimo Bottura, unanimemente considerato il migliore cuoco italiano del momento e notissimo nel mondo dell’arte per la sua passione per gli artisti contemporanei che arredano, da sempre, la sua Osteria Francescana in quel di Modena. Altri spunti: il Met, di Venezia, ristorante di cui parlammo nel primo numero di Artribune Magazine, ha perduto le due stelle. Tutte e due. Dunque? Avevamo sbagliato a parlarne? Neanche per sogno, le due stelle sono state perdute proprio perché lo chef di cui parlammo all’epoca, Corrado Fasolato, ha cambiato ristorante…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.