Un contrabasso senza il suo archetto, il suono senza il gesto, la musica come esperimento sonoro. Con una performance acustica si chiude Dolomiti Contemporanee

Un contrabasso e un’onda sonora. Il grado zero dell’esecuzione, la propagazione del suono attraverso l’aria, la trasformazione dello strumento in cassa armonica. Tutto questo è Desmodrone, performance dell’artista goriziano Michele Spanghero, presentata nell’area Sass Muss di Sospirolo, a ridosso del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. È con questo evento speciale che si celebra la chiusura […]

Michele Spanghero

Un contrabasso e un’onda sonora. Il grado zero dell’esecuzione, la propagazione del suono attraverso l’aria, la trasformazione dello strumento in cassa armonica. Tutto questo è Desmodrone, performance dell’artista goriziano Michele Spanghero, presentata nell’area Sass Muss di Sospirolo, a ridosso del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. È con questo evento speciale che si celebra la chiusura del fortunato progetto Dolomiti Contemporanee, inaugurato lo scorso luglio.
Dentro al poderoso edificio industriale Schiara, sede della mostra Contraction, curata da Daniele Capra, Spanghero mette in atto un esperimento acustico che vede il contrabasso risuonare per empatia, grazie allo stimolo determinato da alcune onde sinusoidali amplificate. Magicamente, lo strumento diffonderà la sua “voce” senza essere mai sfiorato, come una macchina capace di generare suoni autonomamente.
Il risultato? Le vibrazioni emesse tenderanno a sovrapporsi al suono iniziale, dando vita all’effetto larsen. L’artista, intanto modulerà e gestirà il tutto attraverso un computer.
Ad amplificare il gioco di sovrapposizione, stratificazione e dilatazione sonora sarà la forte eco prodotta dallo spazio, per un approccio al suono che è insieme fisico e concettuale. Per una sera, a Sass Muss, l’esperienza dell’ascolto si farà esperimento, avventura dei sensi, espansione del concetto di esecuzione e di fruizione.

– Helga Marsala

Michele Spanghero. Desmodrone
Dolomiti Contemporanee – Padiglione Schiara, Sospirolo (BL)
domenica 16 ottobre ore 16
ingresso libero
www.dolomiticontemporanee.net
tel. +39 0437 838218

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.