Salvate la Casa Bianca. Mobilitazione a Busto Arsizio per scongiurare la demolizione dell’edificio liberty firmato Silvio Gambini

Salvate la Casa Bianca. Sembra un titolo perfetto per uno dei tanti kolossal polizieschi, o catastrofisti, sfornati a ripetizione da Hollywood. Invece l’appello è assai reale e concreto, e viene da “questa” parte dell’oceano, da Busto Arsizio, per la precisione. La Casa Bianca in questione poco ha infatti a che vedere con la residenza di […]

La Casa Bianca di Busto Arsizio

Salvate la Casa Bianca. Sembra un titolo perfetto per uno dei tanti kolossal polizieschi, o catastrofisti, sfornati a ripetizione da Hollywood. Invece l’appello è assai reale e concreto, e viene da “questa” parte dell’oceano, da Busto Arsizio, per la precisione. La Casa Bianca in questione poco ha infatti a che vedere con la residenza di Barack Obama: sempre di un edificio si tratta, ma qui abbiamo a che fare con un progetto in stile liberty dell’Architetto Silvio Gambini, realizzato nel 1939 per conto dei signori Della Canonica – Genellina.
Perché se ne parla? Perché Busto Arsizio pare voler seguire un piano che prevede “la demolizione di edifici che hanno fra l’altro caratterizzato l’epoca d’oro dell’industria tessile bustese”, commenta l’architetto Paolo Torresan, che si è preso a cuore la questione. “Questa Amministrazione Comunale ha rilasciato in data 30.09.2011 permesso di demolizione con DIA 112/11 senza tener conto che l’edificio è progettato di uno dei più noti e stimati Architetti della zona del secolo scorso”. Che fare? Intanto è partita una petizione che in pochi giorni ha già raccolto 800 firme…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • LIANA ROVER

    la cecità e l’ignoranza di chi ci governa NON HA CONFINI !!!!!!!!!!!!

  • Massimo Hachen

    L’architettura fa parte della nostra storia ma purtroppo alla $p€cu£azione non interessa la storia e spesso trovano complici nelle Soprintendenze; guardiamo a Milano cosa è successo con il Palazzo della Meccanica (stupendo ex-esempio di struttura in ferro) demolito un paio di anni fa, in agosto, senza che nessuno dicesse nulla, per far posto alle residenze di Milanocity.
    Allargare la petizione su firmiamo.it.

  • babajaga

    ma con tutte le brutture e probabilmente gli abusi edilizi (condonati), questi rozzi esponenti istituzionali non hanno nulla di meglio a cui guardare? Per esempio alla Storia, alla Cultura, che se tutelate e valorizzate, potrebbero portare ANCHE a Busto Arsizio qualche rinnovato spiraglio di bellezza e civiltà. ‘nurant!

  • Brambilla

    L’articolo non dice cosa si farà su quel terreno ma, a occhio, il progetto prevederà una costruzione a più piani. Un bel affare per gli speculatori. Oggi succede dappertutto. Sarebbe ora che i cittadini chiedano, severamente, ai pubblici amministratori come simili scelte corrispondano alle promesse elettorali. Se aumentano la volumetria, quindi più abitanti, cosa ne sarà della zona? Penso non solo ai parcheggi ma anche alle dimensioni dei marciapiedi e a tutti quegli spazi pubblici che sovraffollati rendono la vita dei cittadini più grama.
    Invito anche a riflettere sull’operato dei funzionari comunali: come pubblici dipendenti, quindi al servizio dei cittadini e impegnati al loro benessere, fanno bene il loro dovere?
    Mi limito a ricordare i decreti Bassanini. Se c’è qualcuno che ne sa più di me potrebbe dare delle spiegazioni illuminanti su perché avvengono questi obbrobri.

  • Cittadino indignato

    Amministrazioni comunali vergognose!
    Altro che salvagurdia del patrimonio storico culturale…
    Sono solo volgari speculatori: lasciano abbattere il bello per costruire inutili palazzi (solo a Busto Arsizio ci sono 4.000 appartamenti vuoti – sfitti o invenduti) esclusivamente per intascare gli oneri di costruzione e fare gli interessi di chi ha bisogno di “ripulire” enormi quantità di denaro…
    E il popolino cosa fa? Alle prossime elezioni li rivota perchè ignora gli scempi che hanno fatto e si lascia inebetire da quattro false promesse…
    SVEGLIATEVI!!!