Quattordici anni, già milionaria. È la danseuse di Degas la stella della vendita Impressionist and Modern Art di Christie’s New York

Il lotto in questione è Petite danseuse de quatorze ans, la scultura più importante del periodo Impressionista, con la sua combinazione di materiali e il suo realismo, che rappresenta una rottura con lo stile accademico del Maestro per abbracciare una rinnovata estetica modernista. Lo avrete capito, sarà Edgar Degas il grande protagonista dell’asta di Christie’s […]

Edgar Degas - Petite danseuse de quatorze ans

Il lotto in questione è Petite danseuse de quatorze ans, la scultura più importante del periodo Impressionista, con la sua combinazione di materiali e il suo realismo, che rappresenta una rottura con lo stile accademico del Maestro per abbracciare una rinnovata estetica modernista. Lo avrete capito, sarà Edgar Degas il grande protagonista dell’asta di Christie’s Impressionist and Modern Art Evening Sale, in calendario a New York il prossimo 1 novembre. La stima dell’opera è di 25-35 milioni di dollari, dopo che è stata battuta nel 2009 a 16 milioni e a 11 milioni dieci anni prima.
Nell’ultimo anno i prezzi per i capolavori museali per la scultura moderna sono lievitati; ad esempio, nel novembre 2010 Christie’s ha segnato il record per Henri Matisse con la cifra di 48.8 milioni di dollari per Back IV, mentre in maggio ha totalizzato 53.3 milioni per il bronzo di Alberto Giacometti intitolato Grand Tête Mince.

– Martina Gambillara

 

CONDIVIDI
Martina Gambillara
Martina Gambillara (Padova, 1984), laureata in Economia e Gestione dell'Arte, si è interessata fin dai primi anni dell'università al rapporto tra arte e mercato, culminato nella tesi Specialistica in cui ha indagato il fenomeno della speculazione nel mercato dell'arte cinese dell'ultimo decennio. Per passione personale si è costantemente dedicata all'osservazione dei risultati d'asta soprattutto del segmento di Arte Contemporanea, estrapolandone i trend e la correlazione con i mercati finanziari. In seguito il suo interesse si è spostato verso i mercati emergenti, da quello cinese scelto per la sua tesi, a quello sud-asiatico e mediorientale. Ha lavorato per gallerie, case d'asta e dal 2011 fa parte dello staff editoriale di Artribune.
  • Almir San Martin

    Altra ballerina di Degas per te, baci.

  • E’ magica, suggestiva e discreta nello stesso tempo.