Poche idee, ancora ben confuse. Ma concordi su un punto: spazio all’arte contemporanea. Su Artribune Magazine ancora la parola agli assessori

Le idee ancora non sono ben chiare sui progetti, ma c’è da capire, a pochi mesi dall’elezione, con l’estate di mezzo, e in un periodo non propriamente di relax finanziario, con tutto quel che ciò comporta per un amministratore. Però un punto pare accomunare più di uno: l’importanza assegnata alle dinamiche del contemporaneo, e alla […]

L'Assessore alla Cultura di Trieste Andrea Mariani

Le idee ancora non sono ben chiare sui progetti, ma c’è da capire, a pochi mesi dall’elezione, con l’estate di mezzo, e in un periodo non propriamente di relax finanziario, con tutto quel che ciò comporta per un amministratore. Però un punto pare accomunare più di uno: l’importanza assegnata alle dinamiche del contemporaneo, e alla creazione di luoghi dove poterle aggregare e catalizzare.
Parliamo dei nuovi assessori alla cultura usciti dalla tornata elettorale della scorsa primavera, e protagonisti di una fortunata maxi-inchiesta su Artribune Magazine: inchiesta che nel numero in uscita per la Artissima Week di Torino propone le interviste relative alla stessa Torino, a Trieste e Rimini. Sul tema – luoghi per l’arte – è evidente che il sabaudo Maurizio Braccialarghe abbia poche novità da annunciare, tanto è già ampio il panorama di strutture che si trova a governare. Ma dalle risposte degli altri colpisce la determinazione con la quale annunciano trionfali i progetti in cantiere.
Stiamo valutando l’Ex Pescheria centrale come spazio per l’arte contemporanea. Potrebbe rappresentare il centro del nuovo sistema espositivo generale essendo vicino al Museo Revoltella”, rivela il nuovo Assessore alla Cultura di Trieste Andrea Mariani. “Una galleria d’arte moderna e contemporanea. FAR, Fabbrica Arte Rimini, che stiamo allestendo nel Palazzo del podestà e nel Palazzo dell’Arengo su piazza Cavour, si porrà come un laboratorio creativo ed espositivo”, gli fa eco il collega riminese Massimo Pulini. Che, da artista e quindi particolarmente sensibile, raddoppia annunciando grandi sviluppi anche per il Museo della Città. Qiali? Beh, basta con le anticipazioni, il resto cercatelo su Artribune Magazine, se passate ai primi di novembre a Torino lo troverete nelle fiere – anche The Others, oltre Artissima -, e in giro in ogni angolo della città…

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.