Plinio de Martiis e la sua cerchia, la storia rivive a palazzo Cozza Caposavi, a Bolsena. Festa grande all’inaugurazione della mostra, ecco la fotogallery di Artribune

Enrico Castellani, Mario Ceroli, Tano Festa, Cesare Tacchi, Cy Twombly, Robert Rauschenberg, Gino de Domenicis, Alberto Burri, Giulio Paolini, Luigi Ontani, Emilio Prini,  Mimmo Rotella, Willem De Kooning, Karsten Greve, Paolo Pistoi, Lucio d’Amelio, Mario Schifano, Leo Castelli, Jannis Kounellis. Sono solo alcuni dei nomi dei personaggi che tra metà anni Cinquanta e fine anni […]

Palazzo Cozza Caposavi (foto Fotovideolab di Riccardo Spinella)

Enrico Castellani, Mario Ceroli, Tano Festa, Cesare Tacchi, Cy Twombly, Robert Rauschenberg, Gino de Domenicis, Alberto Burri, Giulio Paolini, Luigi Ontani, Emilio Prini,  Mimmo Rotella, Willem De Kooning, Karsten Greve, Paolo Pistoi, Lucio d’Amelio, Mario Schifano, Leo Castelli, Jannis Kounellis. Sono solo alcuni dei nomi dei personaggi che tra metà anni Cinquanta e fine anni Sessanta, transitarono per il casale di Rentica, sulle colline del lago di Bolsena, proprietà della famiglia dei Conti Cozza Caposavi abitata per lunghi anni dal fondatore della Galleria La Tartaruga Plinio de Martiis.
Ora la mostra Bolsena: gli anni di Plinio De Martiis – curatori Antonio Arevalo e Andrea Kehrer – vuole raccontare questo legame vissuto attraverso una selezione  di foto realizzate dallo stesso de Martiis, e a rinnovare questa tradizione di ospitalità ad ospitarla è proprio Lorenzo Cozza Caposavi nel suo palazzo di Bolsena. L’inaugurazione c’è stata nell’ambito della Giornata del Contemporaneo, ma per vederla c’è tempo ancora fino al 23 ottobre. Alla festa dell’8 ottobre c’era tanta gente, nobili più o meno in ghingheri, critici più o meno rampanti, artisti più o meno avvinazzati: c’era anche Artribune, ed ecco le foto della serata…

  • luisa

    a Venezia al Guggenheim c’è NOVELLI