Lo Strillone: Miuccia Prada e la Power 100 List sul Quotidiano Nazionale. E poi Jean Clair, Festival del Cinema di Roma, Cattelan…

Anche Libero scopre che Jean Clair ha stampato un nuovo pamphlet, per L’inverno della cultura recensione a piena pagina. Galan boicotta il Festival del Cinema di Roma e Alemanno s’indigna. Su Il Riformista e su Europa le dichiarazioni bellicose del sindaco capitolino; La Repubblica si gioca l’apertura di pagina. Miuccia rules: Quotidiano Nazionale si concentra […]

Quotidiani
Quotidiani

Anche Libero scopre che Jean Clair ha stampato un nuovo pamphlet, per L’inverno della cultura recensione a piena pagina. Galan boicotta il Festival del Cinema di Roma e Alemanno s’indigna. Su Il Riformista e su Europa le dichiarazioni bellicose del sindaco capitolino; La Repubblica si gioca l’apertura di pagina.

Miuccia rules: Quotidiano Nazionale si concentra sulla segnalazione della Prada nella classifica di Art Reviews e intona il peana per la Signora della Moda. Ancora Repubblica: Christie’s batte all’asta il ragazzino impiccato di Cattelan, prezzi abbordabili.

Tiziano Scarpa sul Saturno de Il Fatto Quotidiano prende spunto dal festival fiorentino Play It! e ci racconta le ultime performance di Francesca Grilli (in Galleria Crespi, a Milano), Giulio Iacchetti e Chiara Guidi. Coccodrillo per Albert Weinberg su Il Secolo d’Italia: colonna portante di Tintin, ha inventato e disegnato Dan Cooper. Fumetti pure su La Padania per la mostra milanese dedicata a Dylan Dog.

Segnalazioni da Avvenire: l’Unesco inserisce il Duomo di Cosenza tra i siti “testimoni di cultura e di pace”; César Meneghetti presenta oggi pomeriggio in Biennale, a Venezia, il progetto di arte di/con/per disabili che ha condotto con i ragazzi della Comunità di Sant’Egidio.

A Napoli in piazza, a Milano in convegno: archivisti sul piede di guerra per il blocco delle assunzioni ed un mestiere ormai in crisi. Ricco primo piano su L’Unità. Jeffrey Schnapp immagina il futuro di comunicazione e cultura nel primo piano del Corriere della Sera, che pure offre una doppia pagina alla mostra pisana su Picasso.

Ieri Varsavia e Istanbul, oggi Luca Beatrice scopre Hong Kong e Singapore: prosegue su Il Giornale la ripolarizzazione dei centri dell’arte internazionale. La Stampa si concentra sull’area archeologica della fu Cartagine, tutta da scoprire; ma torna anche sul dietrofront di Artissima, che rifiuta le provocazioni commissionate a Triple Candie: sagace Rocco Moliterni, che si chiede se Celant e soci non siano da considerare poveri… di spirito.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.