Lo Strillone: asse Palestina – Valtellina sul Sole 24 Ore. E poi Jean Clair, FotografiaFestival, Simbolismo…

Fieramente reazionario, su La Repubblica, Jean Clair: presenta per i tipi di Skira il suo inesorabile L’inverno della cultura. Ennesimo o tempora o mores che piange la mercificazione dell’arte, campo esclusivo per speculazioni mercantili e giochetti da pochi potenti. Vacanze romane per La Stampa, in trasferta al Macro Pelanda per il FotografiaFestival. Rocco Moliterni si […]

Quotidiani
Quotidiani

Fieramente reazionario, su La Repubblica, Jean Clair: presenta per i tipi di Skira il suo inesorabile L’inverno della cultura. Ennesimo o tempora o mores che piange la mercificazione dell’arte, campo esclusivo per speculazioni mercantili e giochetti da pochi potenti.

Vacanze romane per La Stampa, in trasferta al Macro Pelanda per il FotografiaFestival. Rocco Moliterni si sofferma sulla Capitale raccontata dall’americano Alec Soth. Quotidiano Nazionale a Padova, Palazzo Zabardella, per la grande mostra sul Simbolismo. E di simbolismo si occupa anche Corriere della Sera, ma con ben altri toni: bocciatura per regia, scene e costumi de Il Cavaliere della Rosa di Strauss, in scena alla Scala.

Tirano come Ramallah, Sondrio come Gerusalemme. Sull’asse Palestina – Valtellina si muove il progetto di formazione lanciato oggi da Il Sole 24 Ore: visita di studenti mediorientali all’Università del Piemonte Orientale e stage nella valle lombarda, dove imparare come gestire musei e beni legati al paesaggio. Il quotidiano di Confindustria sulla lotta al cartellone selvaggio: passa la norma che in caso di esagerazioni multa l’azienda pubblicizzata.

Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.