Lo Strillone: indagine sulle fondazioni bancarie su La Stampa. E poi fotografia, Lisson Gallery, la prima volta…

Sagace rassegna di progetti e progettini legati alla fotografia per i Graffiti di Rocco Moliterni su La Stampa: Modena scatta, Venezia rilancia… e Torino che fa? Indagine sulle fondazioni bancarie e il loro sostegno a collezioni ed esposizioni. Nella carrellata del lunedì tra mostre e dintorni ci scappano recensioni per la prima della Lisson Gallery […]

Quotidiani
Quotidiani

Sagace rassegna di progetti e progettini legati alla fotografia per i Graffiti di Rocco Moliterni su La Stampa: Modena scatta, Venezia rilancia… e Torino che fa? Indagine sulle fondazioni bancarie e il loro sostegno a collezioni ed esposizioni. Nella carrellata del lunedì tra mostre e dintorni ci scappano recensioni per la prima della Lisson Gallery a Milano e per Picasso & Friends a Ferrara.

Di foto parla anche Corriere della Sera, con la presentazione del ponderoso saggio con cui Remo Ceserani studia “il rapporto tra icona, fotografia e letteratura”. Editore Bollati Boringhieri per L’occhio della Medusa.

È un saggio di Franco Cassano a presentare su La Repubblica Frontiere, “rassegna multidisciplinare” (festival, ormai, è una parola che non tira più) che a Bari indaga il mito della prima volta. Intesa in senso artistico, tra lanci e debutti.

Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.